Tears of the dragon – Bruce Dickinson

Tears of the dragon (Le lacrime del drago) è la decima e ultima traccia del secondo album solista di Bruce Dickinson, Balls to Picasso, uscito nel maggio del 1994. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione (1994)

  • Bruce Dickinson – voce
  • Roy Z – chitarra
  • Eddie Casillas – basso
  • Doug Van Booven – percussioni
  • Dickie Fliszar – batteria

Traduzione Tears of the dragon – Bruce Dickinson

Testo tradotto di Tears of the dragon (Dickinson) di Bruce Dickinson [Castle Music]

Tears of the dragon

For too long now
There were secrets in my mind
For too long now
There were things
I should have said
In the darkness
I was stumbling for the door
to find a reason
To find the time, the place, the hour
Waiting for the winter sun
And the cold light of day
The misty ghosts of childhood fears
The pressure is building
And I can’t stay away

I throw myself into the sea;
Release the wave
let it wash over me
To face the fear
I once believed
The tears of the dragon
For you and for me

Where I was
I had wings that couldn’t fly
Where I was
I had tears I couldn’t cry
My emotions
Frozen in an icy lake
I couldn’t feel them
Until the ice began to break

I have no power over this
You know I’m afraid
The walls I built are crumblig
The water is moving
I’m slipping away

I throw myself into the sea;
Release the wave
let it wash over me
To face the fear
I once believed
The tears of the dragon
For you and for me

Slowly I awake
Slowly I rise
The walls I built are crumblig
The water is moving
I’m slipping away

I throw myself into the sea;
Release the wave
let it wash over me
To face the fear
I once believed
The tears of the dragon
For you and for me

Le lacrime del drago

Per troppo tempo
Ci sono stati segreti nella mia mente
Per troppo tempo
Ci sono state delle cose
che avrei dovuto dire
Nell’oscurità
Camminavo nervosamente davanti alla porta
Cercando una ragione
il momento, il posto, l’ora
Aspettando il sole dell’inverno
E la fredda luce del giorno
I fantasmi oscuri delle paure infantili
La pressione sta crescendo
E non posso restare

Mi getto nel mare
libero l’onda
la lascio riversare sopra di me
per affrontare la paura
in cui una volta credevo
le lacrime del drago
per te e me

Dov’ero
Avevo le ali e non potevo volare
Dov’ero
Avevo lacrime e non potevo piangere
Le mie emozioni
Congelate in un lago di ghiaccio
Non potevo sentirle
Prima che il ghiaccio iniziasse a rompersi

Non ho più altra forza oltre a questa
Lo sai, sono stanco
I muri che ho costruito si stanno sbriciolando
L’acqua si sta muovendo
Sto scivolando via

Mi getto nel mare
libero l’onda
la lascio riversare sopra di me
per affrontare la paura
in cui una volta credevo
le lacrime del drago
per te e me

Lentamente mi sveglio
Lentamente mi alzo
I muri che ho costruito si stanno sbriciolando
L’acqua si sta muovendo
Sto scivolando via

Mi getto nel mare
libero l’onda
la lascio riversare sopra di me
per affrontare la paura
in cui una volta credevo
le lacrime del drago
per te e me

Condividi
Tags:, , -  1.285 visite

Lascia un commento o segnala (e correggi ;) un errore

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .