The 7th day of July 1777 – King Diamond

The 7th day of July 1777 (Il settimo giorno del luglio 1777) è la traccia numero cinque del secondo album solista di King Diamond, Abigail, pubblicato il 21 ottobre del 1987.

Formazione (1987)

  • King Diamond – voce
  • Andy LaRocque – chitarra
  • Michael Denner – chitarra
  • Timi Hansen – basso
  • Mikkey Dee – batteria
  • Roberto Falcao – tastiere

Traduzione The 7th day of July 1777 – King Diamond

Testo tradotto di The 7th day of July 1777 (Diamond, LaRocque) di King Diamond [Roadrunner]

In questa canzone torniamo nel 1777 e veniamo a sapere cosa è successo veramente con la nascita di Abigail. Il vecchio conte LaFey scoprì che la bimba che sua moglie aspettava non era sua, e ciò era per lui un disonore troppo grande da sopportare…

The 7th day of July 1777

Count de LaFey uncovered
his cheating Wife
9 months of loving and sharing
Oh it was a bastard child
How could he have been so blind

“No bastard baby
will inherit what’s mine”
Another one of her affairs
had left him in despair

So he pushed her down the stairs
to die…”No” She cried
In 1777, on the 7th Day of July

The Countess broke her neck
and the embryo came out dead
The he burned his beloved Wife
and the embryo he gave a name
“Abigail, You must rest in shame”
Rest in shame

Obsessed
With a strange idea
He wanted to mummify
The girl for the future
to find…and he did

So he pushed her down the stairs
To die…”No” She cried
In 1777, on the 7th Day of July

Il settimo giorno del luglio 1777

Il conte de LaFey
scoprì sua moglie ingannatrice
Avevano passato 9 mesi d’amore e d’accordo
Oh, era una figlia bastarda
Come era potuto essere stato così cieco?

“Nessuna bambina bastarda
Potrà ereditare ciò che è mio”
Un altro degli affari di sua moglie
L’aveva fatto disperare

Così lui la spinse giù dalle scale per ucciderla…
Lei urlò “No!”
Nel 1777, il settimo giorno di luglio

La contessa si spezzò il collo
e l’embrione nacque morto
Poi lui bruciò la sua amata moglie
E diede un nome all’embrione
“Abigail, dovrai riposare nella vergogna”,
riposerai nella vergogna

Era un ossesso
Ed aveva un strana idea
Voleva mummificare
La bambina per vedere cosa sarebbe
accaduto nel futuro… e così fece

Così lui la spinse giù dalle scale per ucciderla…
Lei urlò “No!”
Nel 1777, il settimo giorno di luglio

Tags: - 230 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .