The Aquilonia suite part I – Domine

The Aquilonia suite part I (La suite di Aquilonia parte I) è la traccia numero quattro del quarto album dei Domine, Emperor Of The Black Runes, pubblicato il 2 febbraio 2004.The Aquilonia Suite è ispirata alla saga di Conan il Barbaro

Formazione Domine (2004)

  • Morby – voce
  • Enrico Paoli – chitarra
  • Riccardo Paoli – basso
  • Riccardo Iacono – tastiere
  • Stefano Bonini – batteria

Traduzione The Aquilonia suite part I – Domine

Testo tradotto di The Aquilonia suite part I dei Domine [Dragonheart]

The Aquilonia suite part I

[I. Under the everlasting sky]

Far, far away a long, long time ago
From the dawn of time, a king shall rise

[II. The riders of Tulsha doom]

Black, on the snowy horizon
hundreds of stallions are riding
Sun beams breaking trough
the clouds are shining
on the swords of their riders
They bear a standard of the blackest steel
with two snakes facing each other
The symbol of a new born religion,
rising to crush all the others

Riding like the cold winter wind
Killing and wading through gore
Their mission, by the name of their lord
is the search for the purest steel
Spilling sacred life’s blood
and quenching a power mad thirst
for the mightiest of might, They ride!

The riders of Tulsha doom

Ave domine! Ave domine!

[III. The Cimmerian oath]

By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine
By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine

No survivor has stood in their way
but aboy with hate in his eyes
This boy will grow stronger
and stronger each day
to be ready to fight
A man who someday will be a great king
by his own hand and will for revenge
To crush the riders who brought the snakes
on that day when snow became red

He’ll be riding like
the cold winter wind
Killing and wading through gore
His destiny, by the name of himself
is to bear a jeweled crown
Spilling evil life’s blood
and quenching the thirst for revenge
he’s feeling inside, He rides!

The riders of Tulsha doom

Ave domine! Ave domine!

By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine
By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine

[IV. A prophecy in blood]

The conqueror, the barbarian
who one day shall be king
In lakes of blood
his enemies are drowning

[V. The riders of Tulsha doom – Reprise]

He’ll be riding like
the cold winter wind
Killing and wading through gore
His destiny, by the name of himself
is to bear a jeweled crown
Spilling evil life’s blood
and quenching the thirst for revenge
he’s feeling inside, He rides!

The riders of Tulsha doom

Ave domine! Ave domine!

[VI. Victory in sight]

By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine
By barbarian strengh and Cimmerian pride
Aquilona’s crown shall one day be mine

La suite di Aquilonia parte I

[I. Sotto il cielo immortale]

Lontano, lontano tanto, tanto tempo fa
Dall’alba del tempo, un re si eleverà

[II. I cavalieri della rovina di Tulsha]

Oscurità, sull’orizzonte nevoso
centinaia di stalloni cavalcano
i raggi del sole passano attraverso
le nuvole, stanno brillando
sugli scudi dei loro cavalieri
essi portano uno stendardo del più nero acciaio
con due serpenti che si affrontano
il simbolo di una nuova religione,
che cresce distruggendo tutte le altre

Cavalcando come il vento freddo dell’inverno
uccidendo e sguazzando nel sangue
la loro missione, in nome del loro signore
è la ricerca del più puro acciaio
versando il sangue della sacra vita
e sopprimendo una sete folle di potere
per la più potenza delle potenze, essi cavalcano!

I cavalieri della rovina di Tulsha

Ave domine! Ave domine!

[III. Il giuramento Cimmero]

Con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia
con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia

Nessun sopravissuto è rimasto al loro passare
tranne un ragazzo con l’odio negli occhi
questo ragazzo crescerà
ogni giorno più forte
per essere pronto a combattere
Un uomo che un giorno sarà un grande re
per sua stessa mano e volontà di vendetta
per distruggere i cavalieri che portano i serpenti
quel giorno quando la neve diverrà rossa

Lui starà cavalcando
come il vento freddo d’inverno
uccidendo e sguazzando nel sangue
il suo destino, in nome di sè stesso
è di portare la corona ingioiellata
versando il sangue della sacrilega vita
e sopprimendo una sete di vendetta
che sente dentro di sì, lui cavalca!

I cavalieri della rovina di Tulsha

Ave domine! Ave domine!

Con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia
con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia

[IV. Una profezia nel sangue]

Il conquistatore, il barbaro
che un giorno sarà re
nei laghi di sangue
i suoi nemici stanno annegando

[V. Cavalieri della rovina di Tulsha – Ripresa]

Lui starà cavalcando
come il vento freddo d’inverno
uccidendo e sguazzando nel sangue
il suo destino, in nome di sè stesso
è di portare la corona ingioiellata
versando il sangue della sacrilega vita
e sopprimendo una sete di vendetta
che sente dentro di sì, lui cavalca!

I cavalieri della rovina di Tulsha

Ave domine! Ave domine!

[VI. la vittoria in vista]

Con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia
con forza barbara e orgoglio Cimmero
la corona di Aquilona un giorno sarà mia

Tags:, , - 204 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .