The business of hate – Stuck Mojo

The business of hate (Il business dell’odio) è la traccia numero quattro del nono album degli Stuck Mojo, Here Come The Infidels, pubblicato il 24 giugno del 2016.

Formazione Stuck Mojo (2016)

  • Robby J. – voce
  • Rich Ward – voce, chitarra
  • Len Sonnier – basso
  • Frank Fontsere – batteria

Traduzione The business of hate – Stuck Mojo

Testo tradotto di The business of hate degli Stuck Mojo [Pledge Music]

The business of hate

No debate, shame the game
Shut ‘em down in the name of change
Those against your point of view
A homophobe, racist, or bigot to you
I’ll stand and won’t cave
or apologize for what I say
You’re here to silence me
and I’m ready to fight
The Race Cartel
They need us divided
While the mainstream press
Do their best to hide it
Divide us up by our skin color
Try to make us hate each other
Silence is not my choice
So let them hear our voice

Not about practice, all about preach
Call me a bigot,
if you don’t like what I teach
Try to destroy me
when you don’t like what I say
You are the lynch mob
You are the business of hate

Speak the lies
Perpetuate
Make victims, teach them to hate
All of this shall seal your fate
Cry for help when it’s too late
A business run on fear and blame
Times have changed,
but the tune’s the same
Don’t blame your faults on me
That’s on you
You’re like a maggot
Feeding on the back of
Those you’ve come to live off
and the suits you’ve come to rip off
Your war of hate,
disguised as compassion
But out of sight the checks
they keep on cashing

Not about practice, all about preach
Call me a bigot,
if you don’t like what I teach
Try to destroy me
when you don’t like what I say
You are the lynch mob
You are the business of hate

The Salem Witch Trials
Have come back around
All afraid to make a sound
Don’t tell me who I am
And what I believe
It all depends on you
and how you perceive, yeah

No freedom of speech
We’re politically correct
Thanks to this moral defect
They tell you it’s this
But it’s actually that
Two steps up front
Four steps back, uh

We cower and apologize,
‘cause we’re trained to
And it won’t change until we push back
The only thing they want is our silence
And they only have control,
if we don’t fight back

Not about practice, all about preach
Call me a bigot,
if you don’t like what I teach
Try to destroy me
when you don’t like what I say
You are the lynch mob
You are the business of hate

Il business dell’odio

Nessun dibattito, incolpa il gioco
Abbattono nel nome del cambiamento
Quelli contro il tuo punto di vista
Un’omofobo, razzista o bigotto per te
Rimarrò e non rinuncerò
o chiedo scusa per quel che dico
Sei qui a zittirmi
e sono pronto a combattere
La manifestazione
Ha bisogno di dividerci
Mentre la rassegna stampa
Fa del loro meglio per nascondere
Dividendoci per il nostro colore della pelle
Prova a farci detestare l’un l’altro
Il silenzio non è una mia scelta
Lasciamoli sentire la nostra voce

Non solo pratica, anche predicare
Chiamami bigotto,
se non piace quel che insegno
Provano a distruggermi
quando non ti piace quel che dico
Sei come la folla del linciaggio
Sei un business dell’odio

Racconta le bugie
Perpetua
Fai vittime, insegnali ad odiare
Tutto questo dovrebbe sigillare il tuo destino
Chiedi aiuto quando è troppo tardi
Un’affare scorre sulla paura e sulla colpa
I tempi sono cambiati,
ma il tono è sempre lo stesso
Non incolpare i tuoi difetti su di me
Questi sono tuoi
Sei come un verme
Ti cibi sulle spalle di
Quelli che hai fatto rivivere
e degli abiti che hai strappato
La tua guerra dell’odio,
travestito di compassione
Ma, fuori dalla vista, i controlli
continuano a infrangersi

Non solo pratica, anche predicare
Chiamami bigotto,
se non piace quel che insegno
Provano a distruggermi
quando non ti piace quel che dico
Sei come la folla del linciaggio
Sei un business dell’odio

I processi della strega di Salem
Sono ritornati ancora
Tutti hanno paura di far rumore
Non dirmi chi io sia
Quel che credo
Dipenderà tutto da te,
da come percepisci, yeah

Nessun discorso sulla libertà
Siamo politicamente corretti
Grazie a questo difetto morale
Ti dicono che è questo
Ma attualmente sono
Due passi in avanti e
Quattro passi indietro, uh

Ci rannicchiamo e ci scusiamo,
perchè siamo addestrati
Non cambierà finchè spingiamo indietro
L’unica cosa che vogliono è il nostro silenzio
Vogliono solo avere controllo,
se non combattiamo

Non solo pratica, anche predicare
Chiamami bigotto,
se non piace quel che insegno
Provano a distruggermi
quando non ti piace quel che dico
Sei come la folla del linciaggio
Sei un business dell’odio

* traduzione inviata da El Dalla

Tags: - 128 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .