The children of the night – Lordi

The children of the night (I figli della notte) è la traccia numero sei del secondo album dei Lordi, The Monsterican Dream, pubblicato il primo giugno del 2004.

Formazione Lordi (2004)

  • Mr. Lordi – voce
  • Amen – chitarra
  • Kalma – basso
  • Enary – tastiera
  • Kita – batteria

Traduzione The children of the night – Lordi

Testo tradotto di The children of the night (Mr.Lordi) dei Lordi [BMG]

The children of the night

I hid them under the floor
For their being here made me sore
And on that day I felt kinda hazy

Now they still gotta be there
‘Cause they are not going anywhere
With severed limbs…
or call me crazy?

But there are voices in the darkness
In my house every time I close my eyes

In the dead of night
I hear them sigh
The children of the night are calling
Hear ´em cry
They still defy
Endlessly I feel like falling
Now they’re all
My children of the night

Their skulls are so small
Here are seven of them in all
I swear to god now
they’re deadly silent

But still there’s voices in the darkness
Getting louder all the time

In the dead of night
I hear them sigh
The children of the night are calling
Hear ´em cry
They still defy
Endlessly I feel like falling
Now they’re all
My children of the…

Now little feet tap
at the end of my bed
(Remorse I seize)
I feel there’s someone
leaning over my head
(Seven breaths, they freeze)

In the dead of night
I hear them sigh
The children of the night are calling
Hear ´em cry
They still defy
Endlessly I feel like falling…

…Dead of night
I hear them sigh
The children of the night are calling
Hear ´em cry
They still defy
Endlessly I feel like falling
Now they’re all
My children of the night…

I figli della notte

Li celai sotto il pavimento
Il fatto che sono qui mi urta
E quel giorno mi sentii come fossi confuso

Ora devono ancora esser lì
Perché non se ne andrebbero da nessuna parte
Con quegl’arti smembrati…
o forse si può darmi del folle?

Ma vi son delle voci nel buio
Ogni volta che socchiudo i miei occhi in casa mia

Nell’ora in cui muore la notte
Li odo gemere
I figli della notte mi stanno chiamando
Li odo piangere
Essi ancora resistono
Mi sento precipitare incessantemente
Ora essi son tutti
Miei figli della notte

I loro teschi sono così esili
Qui in tutto ci sono sette di loro
Impreco contro dio ora
ch’essi son mortalmente silenti

Ma vi son delle voci nel buio
Che ogni giorno si fan più rumorose

Nell’ora in cui muore la notte
Li odo gemere
I figli della notte mi stanno chiamando
Li odo piangere
Essi ancora resistono
Mi sento precipitare incessantemente
Ora essi son tutti
Miei figli della notte

Ora graziosi piedi tamburellano
ai piedi del mio letto
(Rimorso io colgo)
Percepisco che v’è qualcuno
che si inclina oltre la mia testa
(Sette sospiri, essi gelano)

Nell’ora in cui muore la notte
Li odo gemere
I figli della notte mi stanno chiamando
Li odo piangere
Essi ancora resistono
Mi sento precipitare incessantemente…

…muore la notte
Li odo gemere
I figli della notte mi stanno chiamando
Li odo piangere
Essi ancora resistono
Mi sento precipitare incessantemente
Ora essi son tutti
Miei figli della notte

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 174 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .