The enemy – Anthrax

The enemy (Il nemico) è la traccia numero cinque del secondo album degli Anthrax, Spreading the Disease, pubblicato il 30 ottobre del 1985. Il tema del brano è la persecuzione ed il genocidio degli ebrei nella seconda guerra mondiale.

Formazione Anthrax (1985)

  • Joey Belladonna – voce
  • Dan Spitz – chitarra
  • Scott Ian – chitarra
  • Frank Bello – basso
  • Charlie Benante – batteria

Traduzione The enemy – Anthrax

Testo tradotto di The enemy (Belladonna, Spitz, Ian, Bello, Benante) degli Anthrax [Island]

The enemy

The plans, of a race gone mad
A final solution to pass
All dreams are taken from their lives
No hope for the young
all the old realize

He is but a solitary man
Whose prejudice will
spread like a flame
Throughout the land
He’s enslaving those
who will be free
Etching his own name in black
For all of us to hear and see

A yellow star for those accused
There’s no escape
once you’ve been pinned
A relocation only to confuse
And all their propaganda
to hide the awful truth

Screams, in the night
scars so deep
that they won’t mend
Screams, in the night
Screams, in the night
in their souls
they can’t pretend
Screams, in the night

Six million lives
on the hands of heads of state
They followed orders
from above
Then one man
when all was lost
He took his life,
he’ll never pay the price

They cannot hide
or defend or disguise
For the truth is well known
there’ll be no alibis
Judgement will pass and
their fates won’t be kind
for the final solution
was mass genocide

Screams, in the night
scars so deep
that they won’t mend
Screams, in the night
Screams, in the night
in their souls
they can’t pretend
Screams, in the night

Il nemico

Il piano di una razza diventata pazza
Una risoluzione finale da approvare
Tutti i sogni sono stati portati via dalle loro vite
Tutti i vecchi capiscono che
non c’è speranza per i giovani

Lui non è nient’altro che un uomo solitario
Di chi sarà il pregiudizio che
si spargerà come una fiamma
Attraverso la terra
Sta schiavizzando coloro
che saranno liberi
Incide il suo nome in nero
Per farlo vedere e sentire a tutti noi

Una stella gialla per gli accusati
Non c’è via di scampo
una volta che sei stato marchiato
C’è un trasferimento, ma solo per confondere
E tutta la loro propaganda
per nascondere la triste verità

Urla, nella notte
Cicatrici così profonde
che non si rimargineranno
Urla, nella notte
Urla, nella notte
Nelle loro anime
non possono fare finta
Urla, nella notte

Sei milioni di vite
nelle mani del capo di stato
Loro hanno seguito gli ordini
che venivano dall’alto
Poi un uomo,
quando tutto era perso,
Si è portato via la vita,
non pagherà mai il prezzo

Non possono nascondersi
o difendersi o travestirsi
Perchè la verità è risaputa,
non ci sono alibi
Il giudizio passerà e le loro sorti
Non saranno belle
Perchè la risoluzione finale
era il genocidio di massa

Urla, nella notte
Cicatrici così profonde
che non si rimargineranno
Urla, nella notte
Urla, nella notte
Nelle loro anime
non possono fare finta
Urla, nella notte

Tags:, - 151 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .