The fall through Ginnungagap – Amon Amarth

The fall through Ginnungagap (La caduta attraverso Ginnungagap) è la traccia numero otto del terzo album degli Amon Amarth, The Crusher, pubblicato l’8 maggio del 2001.

Formazione Amon Amarth (2001)

  • Johan Hegg – voce
  • Olavi Mikkonen – chitarra
  • Johan Soderberg – chitarra
  • Ted Lundstrom – basso
  • Fredrik Andersson – batteriae

Traduzione The fall through Ginnungagap – Amon Amarth

Testo tradotto di The fall through Ginnungagap degli Amon Amarth [Metal Blade]

The fall through Ginnungagap

Once I was, now I am no more
A burst of flames threw me into oblivion

The life I knew seems distant and unreal
A fading dream, a memory I can’t recall

Am I real? I can no longer tell
A notion tells me I still exist

Infinite dark through this void I float
Resting, waiting for the day
When I will live again

Eons pass or maybe I just blinked
Deeper into this hell I sink

Falling through Ginnungagap
I’m pulled towards an unseen gate
I seem to hear my name being called
I float towards these cries of fate

Faster than the speed of light
I am falling through universe

Stars flash by before my eyes
The time has come to return

Out of the dark, into the light
Back into life I am cast

By my side a demon army rides
We ride to reclaim
that once we lost

Eons have passed, I’m back from the dead
Victory lies ahead

La caduta attraverso Ginnungagap*

Una volta ero, adesso non lo sono più
Una raffica di fiamme mi ha gettato nell’oblio

La vita che conoscevo sembra distante e irreale
Un sogno svanito, un ricordo che ho perduto

Sono reale? Non lo posso più dire
Una nozione mi dice che ancora esisto

Oscurità infinita, attraverso questo vuoto fluttuo
Riposando in attesa del giorno
quando io vivrò di nuovo

Eoni passano o forse sbatto solo le palpebre
Affondo sempre più in questo inferno

Cadendo attraverso il Ginnungagap
Sono tirato verso una porta invisibile
Mi sembra che stiano chiamando il mio nome
Galleggio verso queste grida del destino

Più veloce della velocità della luce
Sto cadendo attraverso l’universo

Le stelle lampeggiano davanti ai miei occhi
È giunto il momento di tornare

Fuori dall’oscurità, dentro la luce
Sono ricacciato indietro nella vita

Al mio fianco cavalca un’armata demoniaca
Cavalchiamo per recuperare
quello che abbiamo perso una volta

Eoni sono passati, sono tornato dalla morte
La vittoria è davanti a me

* Nella mitologia norrena il Ginnungagap era l’abisso cosmico che esisteva prima della creazione.

Tags: - 47 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .