The few, the proud, the broken – Kreator

The few, the proud, the broken (I pochi, i fieri, i traditi) è la traccia numero sette del tredicesimo album dei Kreator, Phantom Antichrist, pubblicato il primo giugno del 2012.

Formazione Kreator (2012)

  • Mille Petrozza – voce, chitarra
  • Sami Yli-Sirnio – chitarra
  • Christian Giesler – basso
  • Jürgen Reil – batteria

Traduzione The few, the proud, the broken – Kreator

Testo tradotto di The few, the proud, the broken (Petrozza) dei Kreator [Nuclear Blast]

The few, the proud, the broken

They’re marching
They’re marching
They’re marching into violence
They’re killing
They’re killing
They’re killing for the tyrants

Forever born to kill,
tools of warrior race
Bloodshed, torment everywhere
Collateral murder becomes their game

As the circle is closing
And the seeds have been sown
Words of glory unspoken
For the few, the proud, the broken

They’re hateful, so hateful
A breed of liquidators
Psychotic, traumatic
When pride is all that matters
Their act of sworn allegiance
Is slaughter of the weak
I hear philippics of leaders echo
In a dying infant’s scream

An assault to the senses
For this battle is real
Now the spirits of war are awoken
By the few, the proud and the broken
Nation after nation
Broke the pride of men
Indoctrinate the heritage of Cain
Mental devastation
All who will come back
Are turning into dehumanized wrecks

All the corpses
All the pain
All the struggle was in vain
All the fury
A cause manmade
We mourn their lives as they fade

As the circle is closing
And the seeds have been sown
All the rage, all the rage
Warrior race

Forward march warrior race
You’re the few, the proud and the broken

I pochi, i fieri, i traditi

Stanno marciando
Stanno marciando
Stanno marciando nella violenza
Stanno uccidendo
Stanno uccidendo
Stanno uccidendo per i tiranni

In eterno nato per uccidere
Strumenti di una razza guerriera
Spargimento di sangue, ovunque tormento
Omicidio collaterale diventa il loro gioco

Mentre il cerchio si sta chiudendo
E i semi sono stati piantati
Parole di gloria non dette
Per i pochi, i fieri, i traditi

Sono odiosi, così odiosi
Una razza di liquidatori
Psicotici, traumatici
Quando l’orgoglio è tutto ciò che conta
Il loro giuramento di fedeltà
È il massacro dei deboli
Ho ascoltato filippiche di leader echeggiare
nell’urlo di un bambino morente

Un assalto ai sensi
Perché questa battaglia è reale
Ora, gli spiriti della guerra sono risvegliati
Dai pochi, dai fieri e dai traditi
Nazione dopo nazione
Ha rotto l’orgoglio degli uomini
Indottrinare l’eredità di Caino
Devastazione mentale
Tutti quelli che torneranno
si stanno trasformando in relitti disumanizzati

Tutti i cadaveri
Tutto il dolore
Tutto il sacrificio è stato inutile
Tutta la furia
Una causa artificiale
Piangiamo la loro vita mentre scompaiono

Mentre il cerchio si sta chiudendo
E i semi sono stati piantati
Tutta la rabbia, tutta la rabbia
Razza guerriera

Marcia inarrestabile della razza guerriera
Voi siete i pochi, i fieri e i traditi

Tags: - 20 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .