The forest that weeps – Wintersun

The forest that weeps (Summer) (La foresta che piange, Estate) è la traccia numero due del terzo album dei Wintersun, The Forest Seasons, pubblicato il 21 luglio del 2017.

Formazione Wintersun (2017)

  • Jari Mäenpää – voce, tastiere
  • Teemu Mäntysaari – chitarra
  • Jukka Koskinen – basso
  • Kai Hahto – batteria

Traduzione The forest that weeps – Wintersun

Testo tradotto di The forest that weeps (Mäenpää) dei Wintersun [Nuclear Blast]

The forest that weeps (Summer)

I am the mist in the morning
I am the moss in the ground
You are the light that cuts through the stone

I am the worms in the dirt
I am the branches reaching the sky
You are the source, the orchestrator of life

In the dark rain the grey mountains sing
A sad song of winter and the howling wind
Visions of the past in the haunting dreams
Under the dead sky, under the withered trees

The night falls upon the forest that weeps
Father of shadows that forever sleeps

I saw the lakes that shimmer
I head the clanging of the wild rivers
You are the voice that carries throughout the land

I felt the strength of my ancestors
As I walked through the land of the dead
You are the fire that burns forever

In the dark rain the grey mountains sing
A sad song of winter and the howling wind
Visions of the past in the haunting dreams
Under the dead sky, under the withered trees

The night falls upon the forest that weeps
Father of shadows that forever sleeps

In the dark rain the grey mountains sing
A sad song of winter and the howling wind
Visions of the past in the haunting dreams
Under the dead sky, under the withered trees

The night falls upon the forest that weeps
Father of shadows that forever sleeps

La foresta che piange (Estate)

Io sono la nebbia al mattino
Sono il muschio nel terreno
Tu sei la luce che taglia la pietra

Sono i vermi nella terra
Sono i rami che raggiungono il cielo
Tu sei la fonte, l’orchestratore della vita

Nella scura pioggia le grige montagne cantano
Una triste canzone dell’inverno e del vento urlante
Visioni del passato nei sogni ossessionanti
Sotto il cielo morto, sotto gli alberi appassiti

La notte scende sulla foresta che piange
Padre delle ombre che dormono in eterno

Ho visto i laghi che luccicano
Mi dirigo verso il fragore dei torrenti impetuosi
Tu sei la voce che si espande in tutta la terra

Ho sentito la forza dei miei antenati
Mentre attraversavo la terra dei morti
Tu sei il fuoco che brucia in eterno

Nella scura pioggia le grige montagne cantano
Una triste canzone dell’inverno e del vento urlante
Visioni del passato nei sogni ossessionanti
Sotto il cielo morto, sotto gli alberi appassiti

La notte scende sulla foresta che piange
Padre delle ombre che dormono in eterno

Nella scura pioggia le grige montagne cantano
Una triste canzone dell’inverno e del vento urlante
Visioni del passato nei sogni ossessionanti
Sotto il cielo morto, sotto gli alberi appassiti

La notte scende sulla foresta che piange
Padre delle ombre che dormono in eterno

Tags: - Visto 50 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .