The great pandemonium – Kamelot

The great pandemonium (Il gran pandemonio) è la traccia numero che apre il nono album dei Kamelot, Poetry for the Poisoned pubblicato il 10 settembre del 2010.

Formazione Kamelot (2010)

  • Roy Khan – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Sean Tibbetts – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione The great pandemonium – Kamelot

Testo tradotto di The great pandemonium (Khan, Youngblood) dei Kamelot [Edel]

The great pandemonium

War, war, war, war, war, war, war…

On a silent shore
I spoke to God
The sun is down
Assemble the great pandemonium
War

One more dawn by the brook of Babylon
One more dawn in accordance with my fate
One long drift across the lake of Avalon
One more trip that I must create

And my eyes sweep a shore
that was always there
A blood red line
Through the sonisphere
I can’t resolve where it’s coming from
I sense it’s the great pandemonium

One more, Just one more
Just one, Just one more day
One more day by the pits of hell
Just one more when even
yesterday was too late
One more thought that I had to sell
One last trick that you can’t debate

On a silent shore
I confronted fear
I spoke to God
But he wasn’t there
The sun is down
And the war begun
Assemble the great pandemonium

Break down
Got to break down
Break down

And my eyes sweep a shore
that was always there
A blood red line
Through the sonisphere
I can’t resolve where it’s coming from
I sense it’s the great pandemonium

On a silent shore
I confronted fear
I spoke to God
But he wasn’t there
The sun is down
And the war begun
Assemble the great pandemonium

Just one, just one, just one more day
Just one, just one, just one more day
Just one, just one more
War

Il gran pandemonio

Guerra, guerra, guerra, guerra, guerra, guerra

Su una spiaggia silenziosa
Ho parlato a Dio
Il sole è calato
Si riunisca il gran pandemonio
Guerra

Un’altra alba presso il ruscello di Babilonia
Un’altra alba come secondo il mio destino
Una lunga onda attraverso il lago di Avalon
Un altro sentiero che devo creare

E i miei occhi scorrono una spiaggia
che è sempre stata lì
Una linea rosso sangue
attraverso la sfera solare
Non riesco a realizzare da dove venga
Ho la sensazione che sia il gran pandemonio

Un altro, solo un altro
Solo uno, solo un altro giorno
Un altro giorno nei pozzi dell’inferno
Solo un altro, quando persino
ieri era troppo tardi
Un altro pensiero che devo inculcare
Un ultimo trucco che non puoi discutere

Su una spiaggia silenziosa
ho fronteggiato la paura
Ho parlato a Dio,
ma lui non c’era
Il sole è calato
e la guerra è iniziata
Si riunisca il gran pandemonio

Piègati
Devi piegarti
Piègati

E i miei occhi scorrono una spiaggia
che è sempre stata lì
Una linea rosso sangue
attraverso la sfera solare
Non riesco a realizzare da dove venga
Ho la sensazione che sia il gran pandemonio

Su una spiaggia silenziosa
ho fronteggiato la paura
Ho parlato a Dio,
ma lui non c’era
Il sole è calato
e la guerra è iniziata
Si riunisca il gran pandemonio

Solo uno, solo uno, solo un altro giorno
Solo uno, solo uno, solo un altro giorno
Solo una, solo un’altra, solo un’altra guerra
Guerra

Tags: - 126 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .