The kinslayer – Nightwish

The kinslayer (L’uccisore di famiglie) è la traccia numero due del terzo album dei Nightwish, Wishmaster, pubblicato il 29 maggio del 2000. The kinslayer narra del massacro della Columbine High School dell’aprile 1999, le frasi a metà canzone citano un dialogo avvenuto tra i killer e i loro compagni di classe durante la sparatoria, interpretati da Tarja Turunen e Ike Vil dei Babylon Whores.

Formazione Nightwish (2000)

  • Tarja Turunen – voce
  • Erno Vuorinen – chitarra
  • Sami Vänskä – basso
  • Jukka Nevalainen – batteria
  • Tuomas Holopainen – tastiere

Traduzione The kinslayer – Nightwish

Testo tradotto di The kinslayer (Holopainen) dei Nightwish [Spinefarm]

The kinslayer

For whom the gun tolls
For whom the prey weeps
Bow before a war
Call it religion

Some wounds never heal
Some tears never will
Dry for the unkind
Cry for mankind

Even the dead cry
Their only comfort
Kill your friend, I don’t care
Orchid kids, blinded stare

Need to understand
No need to forgive
No truth no sense left to be followed

“Facing this unbearable fear
like meeting an old friend”
“Time to die, poor mates,
You made me what I am!”

“In this world of a million religions
everyone prays the same way”
“Your praying is in vain It’ll all be over soon”
“Father help me, save me a place by your side!”
“There is no god Our creed is but for ourselves”

“Not a hero unless you die
Our species eat the wounded ones”

“Drunk with the blood of your victims
I do feel your pity-wanting pain,
Lust for fame, a deadly game”

“Run away with your impeccable kin!”

“Good wombs hath borne bad sons…”
Cursing, God, why?
Falling for every lie
Survivors’ guilt
In us forevermore

15 candles
Redeemers of this world
Dwell in hypocrisy:
“How were we supposed to know”

4 pink ones
9 blue ones
2 black ones

L’uccisore di famiglie

Per chi è il rintocco della pistola
Per chi piange la preda
Inchino davanti a una guerra
Chiamala religione

Certe ferite che non guariscono mai
Certe lacrime che mai saranno
Asciutte per i crudeli
Pianto per l’umanità

Anche i morti piangono
Il loro unico conforto
Uccidi il tuo amico, non mi importa
Orchidee bambine, sguardi accecati

Il bisogno di capire
Nessun bisogno di perdonare
Nessuna verità nessun giudizio rimasto da cercare

“Affronto questa insopportabile paura
come se incontrassi un vecchio amico”
“E’ tempo di morire, poveri compagni,
Voi avete fatto di me quello che sono!”

“In questo mondo di un milione di religioni
tutti pregano allo stesso modo”
“Il vostro pregare è vano, Sarà tutto finito presto”
“Padre aiutami, lasciami un posto al tuo fianco!”
“Non esiste dio Il nostro credo è solo per noi stessi”

“Non sei un eroe se non muori
La nostra specie si nutre dei feriti”

“Ebbri del sangue delle vostre vittime
Sento il vostro dolore desideroso di pietà,
Voglia di celebrità, un gioco mortale”

“Corri via con la tua impeccabile famiglia!”

“Buoni grembi hanno partorito cattivi figli…”
Maledicendo, Dio, perché?
Abboccare ad ogni bugia
La colpa dei sopravvissuti
In noi per sempre

15 candele
Redentori di questo mondo
Risiedono nell’ipocrisia:
“Come potevamo saperlo?”

4 rosa
9 blu
2 nere

Tags:, , - 1.084 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .