The lion of Sparta – Holy Martyr

The lion of Sparta (Il leone di Sparta) è la traccia numero dieci del secondo album degli Holy Martyr, Hellenic Warrior Spirit, uscito il 12 settembre del 2008. Il brano si riferisce a Leonida, Re di Sparta ed eroe della battaglia delle Termopili.

Formazione Holy Martyr (2008)

  • Alex Mereu – voce
  • Ivano Spiga – chitarra, voce
  • Eros Melis – chitarra
  • Nicola Pirroni – basso
  • Daniele Ferru – batteria

Traduzione The lion of Sparta – Holy Martyr

Testo tradotto di The lion of Sparta degli Holy Martyr [Dragonheart]

The lion of Sparta

In the foray of the fight
A sweet whisper ascends into the sky
Is the whisper from the Martyr
Who will rise again no more

His soul’s ascending into the sky
He’s a fierce foe on the battlefield
Defeated on the Pass
now he’s dead now he’s dead!

But his glory will be eternal
Of Noble origin his birth
And Noble his spirit
Dressed by Courage and Honour
Pride his daily bread

I was born to die on the battlefield
A life so short destined to find
The Glory and the Victory
Through the ages and pages of History

On a green mantle of spring
His body lies
Red hair soiled by blood
Sweat on him dripping pain
Trampled down by friends and foes
‘Till the end of this brutal fight!

Sparta!
Can you hear my voice?
Can you hear my cry?
Can you hear my breath?

Sparta!
Can you hear my call?
Can you see my fate?
Can you hear my name in the wind?

An army of three hundred men will arrive
Will try to defend our Mighty Homeland
Leonidas will come for the final stand
He will pay with his life oh
hallowed be thy name

Il leone di Sparta

Nell’attacco della battaglia
un dolce sussurro sale nel cielo
È il sussurro del martire
che non si alzerà mai più

La sua anima sta salendo in cielo
È un fiero combattente sul campo di battaglia
Sconfitto sul Passo,
ora è morto, è morto!

Ma la sua gloria sarà eterna
Di nobili origini la sua nascita,
e nobile il suo spirito,
pieno di coraggio ed onore
L’orgoglio è il suo pane quotidiano

Sono nato per morire sul campo di battaglia
Una vità così breve, destinata a trovare
la gloria e la vittoria
nel tempo e nelle pagine della storia

In un verde manto di primavera
giace il suo corpo
Capelli rossi, inzuppati di sangue,
sudore su di lui grondante di dolore
Calpestato da amici e nemici,
fino alla fine di questo brutale combattimento

Sparta!
Puoi sentire la mia voce?
Puoi sentire il mio lamento?
Puoi sentire il mio respiro?

Sparta!
Puoi sentire il mio richiamo?
Puoi vedere il mio destino?
Puoi sentire il mio nome nel vento?

Un’armata di trecento uomini arriverà,
cercherà di difendere la nostra potente patria
Leonida verrà, per l’ultima battaglia
Pagherà con la sua vita, oh,
sia venerato il tuo nome

Tags:, , - 154 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .