The looking glass – Avantasia

The looking glass (Lo specchio) è la traccia numero tre del secondo album degli Avantasia, The Metal Opera part II, pubblicato il 29 ottobre del 2002.

Formazione Avantasia (2002)

  • Tobias Sammet – voce, tastiere
  • Henjo Richter – chitarra
  • Markus Grosskopf – basso
  • Alex Holzwarth – batteria

Traduzione The looking glass – Avantasia

Testo tradotto di The looking glass (Sammet) degli Avantasia [AFM]

The looking glass

[Gabriel:]
Drawn by the sound of that wild raving pound
No one has told me
I gotta know all about hell
and below
They never told me

The quest for nexus
In your life and for all that’s beyond…

When I gaze at the man who is gazing at me
When I stare into the looking glass
When I ask what he sees
Then I’m asking for more and the more
that i wanna know
I know what I’ll never know

[Tree of Knowledge:]
From far away, from the state of decay
You’ve come to wisdom
Many’ve been led, into madness instead
Toll of my kingdom
The quest for nexus has brought
Many men of genius to insanity

[Gabriel:]
When I gaze at the man who is gazing at me
When I stare into the looking glass
When I ask what he sees

[Tree of Knowledge:]
Then you’re asking for more,
and the more that you wanna know
You know what you’ll never know

As long as you long for the whole
You can’t get
a part of at all
How proud would the buildings of Rome
Look without a single stone

[Gabriel:]
When I gaze at the man who is gazing at me
When I stare into the looking glass
When I ask what he sees
Then I’m asking for more and the more
that i wanna know
I know what I’ll never know…

Lo specchio

[Gabriel:]
Vengo trascinato dal suono di un battito selvaggio
Nessuno me ne aveva parlato
Devo sapere tutto dell’inferno
e di ciò che c’è sotto
Non me ne hanno mai parlato

Nella tua vita
Sei in cerca del nexus e di tutto l’aldilà

Quando fisso l’uomo che mi sta fissando
Quando mi guardo nello specchio
Quando mi chiedo cosa sta vedendo
Poi chiedo di averne ancora ed ancora
Voglio saperlo
So cosa non saprò mai

[Albero della conoscenza:]
Da lontano, dalla decadenza
Sei tornato alla saggezza
Molti sono stati trascinati nella pazzia
Un battito risuona nel mio regno
La ricerca del nexus ha condotto
Molti uomini geniali alla pazzia

[Gabriel:]
Quando fisso l’uomo che mi sta fissando
Quando mi guardo nello specchio
Quando mi chiedo cosa sta vedendo

[Albero della conoscenza:]
Allora ne stai chiedendo ancora,
e più cose vorrai sapere
Più ti rendi conto che non lo saprai mai

Finché desideri tutto
Non riuscirai mai ad ottenere
nemmeno una piccola parte
Quanto sarebbero maestosi gli edifici di Roma
Se ad ognuno mancasse una pietra?

[Gabriel:]
Quando fisso l’uomo che mi sta fissando
Quando mi guardo nello specchio
Quando mi chiedo cosa sta vedendo
Poi chiedo di averne ancora ed ancora
Voglio saperlo
So cosa non saprò mai

Tags: - 761 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .