The man who would be king – Dio

The man who would be king (L’uomo che volle farsi re) è la traccia numero cinque del decimo e ultimo album in studio dei Dio, Master of the Moon, pubblicato il 7 settembre del 2004.

Formazione Dio (2004)

  • Ronnie James Dio – voce
  • Craig Goldy – chitarra, tastiere
  • Jeff Pilson – basso
  • Simon Wright – batteria
  • Scott Warren – tastiere

Traduzione The man who would be king – Dio

Testo tradotto di The man who would be king (R.J.Dio, Craig Goldy) dei Dio [Sanctuary]

The man who would be king

Bless me father I must go away
To save us from the one’s who don’t believe
Confess me father I have sin but maybe
Angels really sing
For the man who would be king

We laugh at your religion
You people of the sand
We have no superstition
You can read it in our hands

Forgive me father
for the change we bring
But it’s all for the man who would be king

Don’t leave a body standing
Not the holy not the small
Deliver us from evil
If it’s yours we want it all

Lately father I’ve been wondering
Is the devil just the man who would be king

How can right be ever wrong?
We are glory we are stronger than you

We never got an answer
But it’s just too late to ask
The bloody flag was waving
And our hearts just ran too fast

Curse me father for the chains we bring
And don’t believe the man who would be king

We never got an answer
Cause the question slipped my mind
I’ve been so busy killing
That I haven’t found the right time

L’uomo che volle farsi re

Benedicimi Padre, dove andare via
per salvarci da coloro che non credono
Confessami Padre, ho peccato ma forse
gli angeli davvero cantano
per l’uomo che volle farsi re

Noi ridiamo della vostra religione
Voi popolo della sabbia
Non abbiamo nessuna superstizione
Lo puoi leggere nelle nostre mani

Perdonami Padre
per il cambiamento che portiamo
ma è tutto per l’uomo che volle farsi re

Non lasciare un corpo in piedi
Non il santo, non il piccolo
Liberaci dal male
Se è il vostro lo vogliamo tutto

Ultimamente padre mi sono chiesto
È il diavolo l’unico uomo che volle farsi re

Come può il giusto non essere mai sbagliato?
Noi siamo la gloria, siamo più forti di voi

Non abbiamo mai avuto una risposta
Ma è davvero troppo tardi per chiedere
La bandiera insanguinata stava sventolando
ed i nostri cuori battevano troppo veloci

Maledicimi Padre per le catene che portiamo
e non credere all’uomo che volle farsi re

Non abbiamo mai avuto una risposta
perchè la domanda è sfuggita dalla mia mente
Sono stato troppo impegnato ad uccidere
che non ho trovato il momento giusto

Tags: - 114 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .