The morning after – Faith No More

The morning after (Il mattino dopo) è la traccia numero otto del terzo album dei Faith No More, The real thing, pubblicato il 20 giugno del 1989.

Formazione Faith No More (1989)

  • Mike Patton – voce
  • Jim Martin – chitarra
  • Bill Gould – basso
  • Mike Bordin – batteria
  • Roddy Bottum – tastiere

Traduzione The morning after – Faith No More

Testo tradotto di The morning after (Patton, Gould, Bottum, Martin) dei Faith No More [Slash]

The morning after

Awakened by the sun light
Victimized by last night
Memories flashin’ through my head
Was I just born or am I dead?

Yesterday’s forgotten, the morning after
I can taste you, I can hear your laughter

Fading in the distance
Recollections drifting
Bloodstains on my tattered clothes
Each minute the fear grows

If I could just lay down to rest
I’m tired of searching for myself

If I am dead,
how can I feel such love?
If I am dead,
why am I dreaming?
If I am dead,
where do I go from here?
If I am dead,
why does this pain feel so good?

Is this my blood dried upon my face?
Or is it the love of someone else?
It tastes so sweet, just like you used to
So rescue me my love, splice us together

I remember loving you so much
But where are you
and where’s your fatal touch?
When I closed my eyes,
was it my siesta?
Did I encounter a darkness stronger than sleep?

If I am dead,
how can I feel such love?
If I am dead,
why am I dreaming?
If I am dead,
where do I go from here?
If I am dead,
why does this pain feel so good?

I am thirsty for my sleep
There are no answers anyway…

Il mattino dopo

Svegliarsi con la luce del sole
Reso vittima dall’ultima notte
I ricordi lampeggiano attraverso la mia testa
Sono appena nato o sono morto?

Il passato è dimenticato, il mattino dopo
ti posso toccare, posso ascoltare la tua risata

Dissolvenza in lontananza
Ricordi alla deriva
sangue dei miei vestiti stracciati
ogni minuto che la paura cresce

Se solo potessi sdraiarmi e riposarmi
Sono stanco di andare alla ricerca di me stesso

Se sono morto,
come posso sentire così tanto amore?
Se sono morto,
perchè sto sognando?
Se sono morto,
dove andrò da qui?
Se sono morto,
perchè sento ancora bene questa sofferenza?

É questo il mio sangue asciutto sul mio viso?
O è l’amore di qualcun altra?
Ha un gusto dolce,giusto come tu già sai
Soccorrimi amore, uniamoci

Ricordo di amarti così tanto
ma tu, dove sei?
e dov’è il tuo tocco fatale?
Quando chiudo gli occhi…
era la mia siesta?
Ho incontrato un buio più forte del sonno?

Se sono morto,
come posso sentire così tanto amore?
Se sono morto,
perchè sto sognando?
Se sono morto,
dove andrò da qui?
Se sono morto,
perchè sento ancora bene questa sofferenza?

Sono assetato di sonno
e non ci sono più risposte

Tags: - 423 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .