The silk dilemma – Elvenking

The silk dilemma (Il dilemma della seta) è la traccia numero quattro del secondo album degli Elvenking, Wyrd pubblicato il 25 marzo del 1996.

Formazione Elvenking (1996)

  • Kleid – voce
  • Jarpen – chitarra, voce growl
  • Aydan – chitarra
  • Gorlan – basso
  • Zender – batteria
  • Elyghen – violino, tastiere

Traduzione The silk dilemma – Elvenking

Testo tradotto di The silk dilemma (Aydan) degli Elvenking [AFM]

The silk dilemma

Long the shores of a silent stream
I’m picking up pieces of my life
Finding out I was
living my own dream
Beginning once again

I searched for themes
that I never knew before
It’s like roaming a forest in winter
searching buds buried in snow
I learnt new languages,
new forms to proclaim
All the will to be so sincere,
not lying to myself again

Roaming through forest’s trees
Creating a white snow
trail on fallen leaves

Oh Mother Moon
Illuminate my return
‘cause the road I took
is so obscure

Sinking and drowning in a sea of fears
Showing compassion to the moan
Already happened in day long gone
The silk dilemma is the key,
it’s still for me

One by one the lights fade out
The fright-night covers
all with her cloak
You cannot name
the colour of the dark
I fall into a dream

From the lands lying at the end of World
I am bringing this dress as a gift, it is
made with the purest silk
She smiled at me,
she never wore the dress
Touching the fabric
was like holding
nothing in your hand

Roaming through forest’s trees
Creating a white snow
trail on fallen leaves

Oh Mother Moon
Illuminate my return
‘cause the road I took
is so obscure

Sinking and drowning in a sea of fears
Showing compassion to the moan
Already happened in day long gone
The silk dilemma is the key

Hold my hand, ‘till the sun set off
I’m proud of what I’ve done
At least the days I’ve spent
are so totally unique

Il dilemma della seta

Lungo le rive di un silenzioso torrente
Sto raccogliendo pezzi della mia vita
Scoprendo che stavo
vivendo il mio stesso sogno
Che inizia ancora una volta

Ho cercato argomenti
che non avevo mai saputo prima
É come vagare in una foresta d’inverno
cercando boccioli sepolti nella neve
Ho imparato nuove lingue,
Nuove forme per bandire
Tutta la volontà di essere sincero,
senza mentire a me stesso ancora

Vagando attraverso gli alberi della foresta
Creando una traccia bianca
come la neve sulle foglie cadute

Oh Madre Luna
illumina il mio ritorno
Perché la strada che ho preso
è così oscura

Affondando e annegando nel mare delle paure
Mostrando compassione per i lamenti
Già accaduto in un giorno passato da tempo
Il dilemma della seta è la chiave
Lo è ancora per me

Una dopo l’altra le luci si dissolvono
La spaventosa notte copre
tutto con il suo mantello
Non si può dare un nome
al colore dell’oscurità
Cado in un sogno

Dalle terre che giacciono alla fine del Mondo
Porto quest’abito come dono
É fatto con la seta più pura
Lei mi sorrise,
non indossò mai quell’abito
Toccarne il tessuto
era come stringere
il nulla tra le mani

Vagando attraverso gli alberi della foresta
Creando una traccia bianca
come la neve sulle foglie cadute

Oh Madre Luna
illumina il mio ritorno
Perché la strada che ho preso
è così oscura

Affondando e annegando nel mare delle paure
Mostrando compassione per i lamenti
Già accaduto in un giorno passato da tempo
Il dilemma della seta è la chiave

Prendi la mia mano, finché non cala il sole
Sono orgoglioso di ciò che ho fatto
Almeno i giorni che ho passato
Sono così totalmente unici

* traduzione inviata da Music-Freak11

Tags: - 131 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .