The skull – Amorphis

The skull (Il teschio) è la traccia numero quattro del dodicesimo album degli Amorphis, Under the Red Cloud, pubblicato il 4 settembre del 2015.

Formazione Amorphis (2015)

  • Tomi Joutsen – voce
  • Esa Holopainen – chitarra
  • Tomi Koivusaari – chitarra
  • Niclas Etelävuori – basso
  • Jan Rechberger – batteria
  • Santeri Kallio – tastiere

Traduzione The skull – Amorphis

Testo tradotto di The skull (Holopainen) degli Amorphis [Nuclear Blast]

The skull

Carried by restless winds
Under the crimson cloud
I sailed the purple waves
Aboard my comely ship
The ship was adorned with banners
With flags dedicated for me
A spirit summoned to its sails
Emblems painted with blood

The evening came, the night fell
The moon rose, circled the island
And all around me
The starry skies glittered in the water

I asked for holy words
Besought his sage advice
I bowed to the skull of the bear
I prayed for the spirit of god
I asked for his holy words
And my heart began to sing
To the beat of the heavenly drum
And I prayed for the spirit of god

The ship it plotted my course
Evaded the rocks and shoals
It brought me to an island
On the shore of a sacred place

I climbed the side of the mountain
Made my way up, up the craggy slope
And on the top on a field of jagged rocks
I met a hallowed god

The wind it sang, the ship it rocked
White-crested waves
they knew my course
As I felt to restless sleep
I wandered to a time
that’s yet to come

I asked for holy words
Besought his sage advice
I bowed to the skull of the bear
I prayed for the spirit of god
I asked for his holy words
And my heart began to sing
To the beat of the heavenly drum
And I prayed for the spirit of god

I met a hallowed god

Il teschio

Trasportato dai venti irrequieti
Sotto la nuvola cremisi
Ho navigato le onde porpora
a bordo della mia attraente nave
La nave è stata adornata con striscioni
Con bandiere dedicate a me
Uno spirito chiamato dalle sue vele
Emblemi dipinti con il sangue

Venne la sera, scese la notte
Sorse la luna, circondando la luna
e tutto attorno a me
I cieli stellati brillavano in acqua

Ho chiesto sacre parole
Implorato il suo saggio consiglio
Mi sono inchinato al cranio dell’orso
Ho pregato per lo spirito di Dio
Ho chiesto le sue parole sacre
ed il mio cuore ha iniziato a cantare
Al ritmo del tamburo celeste
E ho pregato per lo Spirito di Dio

La nave ha tracciato il mio tragitto
eludendo le rocce e le secche
Mi ha portato su di un isola
sulla riva di un luogo sacro

Mi sono arrampicato su per la montagna
Fatto la mia via, su per il pendio scosceso
e in cima su un campo di rocce frastagliate
ho incontrato un dio sacro

Il vento che cantava, scuotendo la nave
Onde dalla bianca cresta
conoscevano la mia rotta
mentre mi sentivo in un sonno agitato
ho vagato verso un tempo
che deve ancora arrivare

Ho chiesto sacre parole
Implorato il suo saggio consiglio
Mi sono inchinato al cranio dell’orso
Ho pregato per lo spirito di Dio
Ho chiesto le sue parole sacre
ed il mio cuore ha iniziato a cantare
Al ritmo del tamburo celeste
E ho pregato per lo Spirito di Dio

Ho incontrato un dio sacro

Tags: - 76 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .