The sound of eight hooves – Amon Amarth

The sound of eight hooves (Il suono di otto zoccoli) è la traccia numero tre del terzo album degli Amon Amarth, The Crusher, pubblicato l’8 maggio del 2001.

Formazione Amon Amarth (2001)

  • Johan Hegg – voce
  • Olavi Mikkonen – chitarra
  • Johan Soderberg – chitarra
  • Ted Lundstrom – basso
  • Fredrik Andersson – batteriae

Traduzione The sound of eight hooves – Amon Amarth

Testo tradotto di The sound of eight hooves degli Amon Amarth [Metal Blade]

The sound of eight hooves

He’s running through the woods so black
A loyal servant of Christ
Dogs are barking down his back
He’s running for his life

He came with words of love and peace
These heathens had to be saved
He thought that he could make them see
Instead he was enslaved

In captivity he spoke of god
To all he met he preached
But when his master’s patience ran out
He knew he had to flee

Tears are running down his cheeks
As he sobbing realizes
That in this land his god is weak
And today he’s going to die

He stumbles out onto an open field
Where an old oak tree grows
In the branches hang men of three
Dressed in preacher robes

His knees refuse to carry him on
Terror shines in his eyes
His faith in Christ is almost gone
His god’s left him to die
Below the dead he says his prayers
To the god he thought was alive
When he hears a calm voice say:
“Shut him up and hang him high!”

As his breath leaves his eyes open wide
A bright light comes from above
He greets this light with a smile
And thinks: “There is a God”

The sound of eight hooves reaches his ears
Comes from the heavenly light
Two wolves’ howls fill his heart with fear
And he sees two ravens fly
Down from the sky a warlord rides
Like fire his one eye glows
And just before the preacher dies
He knows his god is false

Il suono di otto zoccoli

Sta attraversando un bosco buio
Un servo fedele di Cristo
i cani alle sue spalle abbaiano
Sta correndo per la sua vita

È arrivato con parole di amore e pace
Questi pagani dovevano essere salvati
Pensava che avrebbe potuto farli capire
invece era ridotto in schiavitù

Nella prigionia ha parlato di Dio
predicava a tutti quelli che incontrava
ma quando la pazienza del suo padrone terminò
capì che doveva fuggire

Le lacrime scendono lungo le sue guance
mentre singhiozza capisce
che in questa terra il suo dio è debole
ed oggi è destinato a morire

Inciampando si affaccia su di un campo aperto
dove cresce una vecchia quercia
Nei rami sono appesi tre uomini
vestiti con gli abiti dei predicatori

Le sue ginocchia si rifiutano di continuare
Il terrore brilla nei suoi occhi
La sua fede in Cristo è quasi terminata
Il suo dio lo ha lasciato morire
sotto il morto, dice le sue preghiere
verso il dio che pensava fosse vivo
Quando sente un voce calma dire:
“Fatelo tacere e impiccatelo!”

Mentre il suo respiro lascia i suoi occhi aperti
un luce brillante viene dall’alto
Salute questa luce con un sorriso
e pensa: “C’è un Dio”

Il suono di otto zoccoli raggiunge le sue orecchie
Proviene dalla luce celeste
L’ululato di due lupi riempie il suo cuore di paura
e vede due corvi volare
Giù dal cielo cavalca un signore della guerra
come fuoco il suo unico occhio illumina
e appena prima che di morire il predicatore
capisce che il suo dio è falso

Tags: - 59 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .