The storm – King Diamond

The storm (La tempesta) è la traccia che apre, dopo l’intro Spare this life, il decimo album di King Diamond, Abigail II: The Revenge, pubblicato il 29 gennaio del 2002.

Formazione King Diamond (2002)

  • King Diamond – voce, tastiere
  • Andy LaRocque – chitarra
  • Mike Wead – chitarra
  • Hal Patino – basso
  • Matt Thompson – batteria

Traduzione Spare this life – King Diamond

Testo tradotto di Spare this life (Diamond) di King Diamond [Metal Blade]

Spare this life

“I, O’Brian of the Black Horsemen,
forbid this sacrilege
You all know that this Demon Child
has Abigail’s spirit inside
But what you don’t know is
That she is the reincarnation
of my stillborn half-sister
Her spirit is not EVIL, nor is it GOOD
All it wants, is to make things right again
So spare this life, through which
revenge can be mine
And Abigail can find her final peace
I, O’Brian, have spoken
Let it be done”

Risparmia questa vita

Io, O’Brian dei cavalieri neri,
proibisco questo sacrilegio
Voi tutti sapete che questo bimbo diabolico
ha lo spirito di Abigail al suo interno
ma quello che non sapete è
che lei è la reincarnazione della mia
sorellastra nata morta
Il suo spirito non è malvagio, ma non è buono
Tutto quello che serve è fare ancora le cose bene
Quindi risparmia questa vita, attraverso la quale
la vendetta può essere mia
e Abigail può trovare la sua pace definitiva
Io, O’Brian, ho parlato
che ciò avvenga”

Traduzione The storm – King Diamond

Testo tradotto di The storm (Diamond) di King Diamond [Metal Blade]

The storm

18 was yesterday today she was,
a woman in every single way.
Abigail was walking in the forest where,
the darkness, it seems to be alive.

It was hours ago that she left her home,
the chapel in which Black Horsemen
saved and raised her soul.
And now in the darkest night
a storm was born,
and Abigail, she did not know…
she was its prey.

In the storm itself a monster came alive,
chasing Abigail, lightning from the sky.

Ah… then her face turned white,
never did she see the eye, that cried.
Raindrops on her head,
weeping for the dead.
Rain… rain… rain, turning red.

“Oh no” … “Let me go
back to my home” … “Oh no” … “Oh…”

God he looked away the night
the storm it came,
and Abigail was drawn into the rain.

Rain… was pulling on her hair,
to where there is a mansion… the lair.
Lurking in the dark
when lightning struck again,
the mansion showed itself… in silhouette.

Ah… rusty iron gates,
this is where the Little One she waits.
Rain drops on her head,
weeping for the dead.
Rain… rain… rain, turning red.

“Oh no” … “Let me go
back to my home” … “Oh no” … “Oh”

Seeing the little one,
knowing that she was a ghost…
Abigail wondering why she was,
mummified… a lantern in her hand,
and in the light she saw a name…
Count De La Fey.

La tempesta

18 anni compiuti ieri, oggi lei era
una donna a tutti gli effetti
Abigail stava passeggiando nella foresta dove
l’oscurità sembra essere viva.

Era qualche ora fa che lei ha lasciato casa,
la cappella in cui il Cavaliere Nero
ha salvato e rialzato la sua anima
E ora nella notte più buia
una tempesta era nata
e Abigail, non sapeva…
che lei era la sua vittima

Nelle tempesta un mostro ritorna in vita
a caccia di Abigail, un fulmine dal cielo

Ah… poi il suo volto diventò bianco
mai aveva visto l’occhio che gridava
Gocce di pioggia sulla sua testa,
piangendo per i morti
Pioggia… pioggia… pioggia, diventa rossa

“Oh no” … “Lasciami
tornara a casa” … “Oh no” … “Oh…”

Dio, ha guardato da un’altra parte la notte
che è venuta la tempesta
ed Abigail attirata nella pioggia

Pioggia… stava tirando i suoi capelli
verso il luogo in cui vi è un palazzo… la tana.
In agguato nel buio
quando un fulmine ha colpito di nuovo
Il palazzo ha mostrato… la sua sagoma.

Ah… cancelli di ferro arrugginito,
questo è dove la piccola lei aspetta
Gocce di pioggia sulla sua testa,
piangendo per i morti
Pioggia… pioggia… che diventa rossa

“Oh no” … “Lasciami
tornara a casa” … “Oh no” … “Oh…”

Vedendo la piccola,
sapendo che lei era un fantasma…
Abigail si chiese perchè era
mummificata… una lanterna nella sua mano
e nella luce vide un nome…
Conte De La Fey.

Tags: - 70 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .