Therein – Dark Tranquillity

Therein () è la traccia numero due del quarto album dei Dark Tranquillity, Projector, pubblicato il 21 giugno del 1999.

Formazione Dark Tranquillity (1999)

  • Mikael Stanne – voce
  • Niklas Sundin – chitarra
  • Fredrik Johansson – chitarra
  • Martin Henriksson – basso
  • Anders Jivarp – batteria

Traduzione Therein – Dark Tranquillity

Testo tradotto di Therein (Stanne) dei Dark Tranquillity [Century]

Therein

Gentle storm, thundering silence
Inferior force, uncontrolled calm
Vital unlife, logic, chaos, logic

The tone of which his birth ascend
The beat that of a heart descend
Repeating in the infinite
An insight made it clear

Order stormed the surface
Where chaos set the norm
Had there always been balance? surely not
Therein lies the beauty

It was solid
Yet everchanging
It was different
And yet the same
So i starve myself for energy

Oh, it was solid
Yet everchanging
Oh, it was different
And yet the same
So i starve myself for energy
I starve myself for energy

The song around
his soul will bend
The notes that
in this hole will melt
Crawl out of science
A dreamland if you dare

Disorder clawed the boundaries
We’re ordered to stand clear
Was it always different? never the same?
Therein lies the beauty

It was solid
Yet everchanging
It was different
And yet the same
So I starve myself for energy

Oh, it was solid
Yet everchanging
Oh, it was different
And yet the same
So I starve myself for energy
I starve myself for energy

As there were no witnesses
There was nothing to be told
As nothing could be grasped
The story could unfold
Superimposed on the elements of anger
Fear, anxiety
Hate, despair, remorse

So break from all
that fear holds fast
Exposed, now turn
to all your lack
Let echoes be the answers
Return from all the screams

Wordless now the last attack
So silent it hurts to listen
Was it always solid, to never change?
Therein lies the beauty

It was solid
Yet everchanging
It was different
And yet the same
So I starve myself for energy

Oh, it was solid
Yet everchanging
Oh, it was different
And yet the same
So I starve myself for energy
I starve myself for energy

Lieve tempesta, silenzio tuonante
Energia inferiore, calma incontrollata
Morte vitale, logica, caos, logica

Il suono da cui la sua nascita ascende
Il battito che da un cuore discende
Si ripete all`infinito
Un’intuizione lo ha chiarito

L’ordine si scagliò sulla superfice
Dove il caos decide le regole
C`è sempre stato equilibrio là? Certamente no
Qui giace la bellezza

Era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia

Oh, era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia
Mi lascio morire di stenti per l’energia

La canzone si annoderà
attorno alla sua anima
Le note che ci sono
in questo buco si scoglieranno
Striscerà  fuori dalla scienza
Una terra di sogni se tu osi

Il disordine dilaniò i limiti
Ci è stato ordinato di essere chiari
È stato sempre diverso? Mai lo stesso?
Lì giace la bellezza

Era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia

Oh, era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia
Mi lascio morire di stenti per l’energia

Dal momento che non c’erano testimoni
Non c`era niente da dire
Poichè niente potè essere compreso
La storia potè rivelarsi
Sovrapposta agli elementi di rabbia
Paura, ansia
Odio, disperazione, rimorso

E allora allontanati da tutto
ciò che la paura tiene stretto
Allo scoperto, ora voltati
verso tutti i tuoi difetti
Lascia che gli echi siano le risposte
Rimbombo di tutte le grida

Senza parole adesso l`ultimo attacco
Silenzioso a tal punto da far male ascoltarlo
Era sempre solido, non cambia mai?
Lì giace la bellezza

Era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia

-Era solido
Eppure cangiante
Era diverso
Tuttavia lo stesso
Così mi lascio morire di stenti per l’energia
Mi lascio morire di stenti per l’energia

Tags: - 1.012 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .