This dying soul – Dream Theater

This dying soul (Quest’anima morente) è la traccia numero due settimo album dei Dream Theater, Train of Thought, pubblicato l’11 novembre del 2003. Il brano è la seconda parte della Twelve-Step Suite.

Formazione Dream Theater (2003)

  • James LaBrie – voce
  • John Petrucci – chitarra
  • John Myung – basso
  • Mike Portnoy – batteria
  • Jordan Rudess – tastiere

Traduzione This dying soul – Dream Theater

Testo tradotto di This dying soul (Portnoy) dei Dream Theater [Elektra]

This dying soul

[IV. Reflections of Reality (Revisited)]

Hello, Mirror – so glad to see you
my friend, it’s been a while
Searching, Fearless – where do I begin
to heal this wound of self-denial

Face yourself man!
Brace yourself and trace your hell back

You’ve been blinded,
living lie a one way
cold existence all the while
Now it’s time to stare the problem
right between the eyes
you long lost child

I wanna feel your body breaking
Wanna feel your body breaking
and shaking and left in the cold
I want to heal your conscience
making a change to fix this dying soul

Born into this world a broken home
Surrounded by love yet all alone
Forced into a life that’s split in two
A mother and a father both pulling you

Then you had to deal
with loss and death
Everybody thinking they know best
Coping with this
shit at such an age
Can only fill a kid
with pain and rage

Family disease pumped through your blood
Never had the chance
you thought you could
Running all the while with no escape
Turning all that pain in to blame and hate

Living on your own by twenty one
Not a single care and having fun
Consuming all the life in front of you
Burning out the fuse and smoking the residue

Possessive obsessions selfish childish games
Vengeful resentments
Passing all the blame
Living out a life of decadence
Acing without thought of consequence
Spreading all your lies from coast to coast
While spitting on the ones that matter most

Running power mad with no control
Fighting for the credit they once stole
No one can ever tell you what to do
Ruling other’s lives while the
can’t stand the thought of you

A living reflection seen from miles away
A hopeless affliction having run astray

I wanna feel your body breaking
Wanna feel your body breaking and shaking
and left in the cold
I want to heal your conscience making
a change to fix this dying soul

Now that you can see all you have done
It’s time to take that step into the kingdom
All your sins will only make you strong
And help you break right through the prison wall

[V. Release]

Come to me my friend
(Listen to me)
I’ll help this torture end
(Help to set me free)
Let your ego go
(I can’t carry this load)
You can’t go through this alone
(I feel so hopeless and exposed)

You’ll find your peace of mind
(Give me some direction)
You can no longer hide
(Break out of this isolation)
Let humility
(Openness, honesty)
And become what you can be
(A healing tranquility)

Help me
Save me
Heal me
I can’t break out of this prison all alone

These tormenting ghosts of yesterday
Will vanish when exposed
You can’t hold onto your secrets
They’ll only send you back alone

Your fearless admissions
Will help expel your
destructive obsessions
With my help I know you can
Be at one with God and man

Hear me
Believe me
Take me
I’m ready to break right
through this prison wall

Quest’anima morente

[IV. Riflessioni della Realtà (Rivisitate)]

Salve, specchio – sono così felice di vederti,
amico mio, è passato un po’
Cercando, senza paure – da dove comincerò
a guarire questa ferita di abnegazione?

Affrontati ragazzo!
Fatti forza e fai risalire il tuo inferno

Sei stato accecato,
hai vissuto una vita a senso unico,
la tua esistenza è stata fredda in ogni momento
Adesso è ora di affrontare il problema
che c’è in mezzo ai tuoi occhi,
bambino da molto scomparso

Voglio sentire il tuo corpo rompersi
Voglio sentire il tuo corpo rompersi,
scuotersi ed essere lasciato nel freddo
Voglio guarire la tua coscienza facendo un
cambiamento per aggiustare quest’anima morente

Sei nato in questo mondo, in una casa malandata
Eri circondato dall’amore ma ancora tutto solo
Sei stato obbligato a vivere una vita divisa in due
Avevi una madre ed un padre che ti influenzavano

Poi hai dovuto patteggiare
con la sconfitta e con la morte
Tutti pensavano di saperlo meglio di te
Ce la facesti nonostante
questa merda ad una certa età
Si può riempire un ragazzo
solo con dolore e furia

Una malattia di famiglia ha scorso nel tuo sangue
Non hai mai avuto un’opportunità
ma hai pensato di poterla avere
Scappi in ogni momento senza una fuga
Trasformi tutto il dolore in colpa e odio

Vivevi da solo a ventun anni
Senza fregartene di niente e divertendoti
Consumavi tutta la vita di fronte a te
Spegnevi la miccia e ti fumavi i residui

Ossessioni possessive, giochi da bambino
Risentimenti pieni di vendetta
Superando le colpe
Vivevi una vita di decadenza
Recitando senza pensare alle conseguenze
Spargevi le tue bugie da costa a costa
Mentre sputavi su coloro che erano più importanti

Cercavi pazzamente potere senza controllo
Combattevi per il credito che ti è stato rubato
Nessuno può mai dirti cosa fare
Regnavi sulle vite degli altri mentre loro
non potevano sopportare neanche il pensiero di te

Un riflesso vivente visto da miglia e miglia
Un’afflizione senza speranza che si è smarrita

Voglio sentire il tuo corpo rompersi
Voglio sentire il tuo corpo rompersi, scuotersi
ed essere lasciato nel freddo
Voglio guarire la tua coscienza facendo un
cambiamento per aggiustare quest’anima morente

Ora che puoi vedere tutto ciò che hai fatto
È ora di fare un passo nel regno
Tutti i tuoi peccati ti renderanno più forte
E ti aiuteranno a sfondare il muro della prigione

[V. Liberazione]

Vieni qua, amico mio
(Ascoltami)
Farò sì che questa tortura finisca
(Aiutami a liberarmi)
Fai vagare il tuo ego
(Non posso sopportare questo carico)
Non puoi attraversare tutto da solo
(Mi sento così senza speranze ed esposto)

Troverai la tua pace mentale
(Dammi una direzione)
Non puoi più nasconderti
(Uscire da quest’isolamento)
Abbandona l’umiltà
(Apertura, onestà)
E diventa ciò che puoi diventare
(Una tranquillità che guarisce)

Aiutami
Salvami
Guariscimi
Non riesco a scappare da questa prigione da solo

Questi tormentati fantasmi del passato
Si vanificheranno quando verranno esposti
Non puoi tenerti i tuoi segreti
Ti rimanderanno indietro da solo

Le tue ammissioni senza paura
Ti aiuteranno ad espellere
le tue ossessioni distruttive
Con il mio aiuto so che potrai
Diventare un tutt’uno tra Dio e l’uomo

Ascoltami
Credimi
Prendimi
Sono pronto a scappare da
questo muro di prigione

Tags:, - 2.064 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .