Throes of rejection – Pantera

Throes of rejection (Spasmi da rigetto) è la traccia numero undici del settimo album dei Pantera, Far Beyond Driven, pubblicato il 22 marzo del 1994.

Formazione Pantera (1994)

  • Phil Anselmo – voce
  • Dimebag Darrell – chitarra
  • Rex Brown – basso
  • Vinnie Paul – batteria

Traduzione Throes of rejection – Pantera

Testo tradotto di Throes of rejection (Anselmo, Darrel, Brown, Paul) dei Pantera [East West]

Throes of rejection

This is feeding what I am.

It’s like salt poured into a deep,
infected wound.
It’s the type of pain you
really dig and long for.
I’ve always been insecure
to open up and show love.
Some pretty girl with long hair,
some bald guy writhing.
rejection…

The kind that’s self induced.
The tongue that’s bitten through.
The nauseating stab.
Is feeding what I am.

A short fuse.

If there really is a god,
then it’s punishing me constantly.
She let me taste that sugarhole
and of course, I wanted more.
But no. I’m reduced to a
Rottypanol snort and a lot of drinks.
This shit goes on and on.
Just look down my pants.

Rejection…
It ain’t a fucking game.
My human dick to blame.
A sociopathic plan.
Is feeding what I am.

Rejection…
Takes life away from eyes.
Will give you to the skies.
It makes me more than a man.
Is drowning what I am.

Spasmi da rigetto

Questo sta nutrendo quello che sono.

È come sale puro messo nel profondo,
una ferita infetta.
È il tipo di paura che
realmente ascolti e a lungo.
Sono sempre stato insicuro
per aprirmi e mostrare amore.
Alcune ragazze carine con i capelli lunghi,
alcuni ragazzi prestanti strisciano
Rigetto..

il tipo che viene autoindotto.
La lingua che è morsicata nel mezzo.
La ferita nauseabonda.
Sta nutrendo quello che sono.

Un piccolo essere irritabile.

Se veramente c’è un dio,
allora mi sta punendo costantemente.
Mi lascia assaggiare quel buco zuccheroso
e certamente, ne voglio di più.
Ma no. Sono ridotto a una sniffata
di pannolini pieni di merda e a molti drinks.
Questa merda continua e continua.
Dai un’occhiata ai miei pantaloni.

Rigetto…
non è un fottuto gioco.
Il mio uccello umano da incolpare.
Un piano sociopatico.
Sta nutrendo quello che sono.

Rigetto…
porta via la vita dagli occhi.
Ti trasporta in cielo.
Mi rende superumano.
Sta affondando quello che sono.

Tags: - 922 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .