Through the eyes of a raven – Arch Enemy

Through the eyes of a raven (Attraverso gli occhi di un corvo) è la traccia numero sette del decimo album degli Arch Enemy, Khaos Legions, pubblicato il 30 maggio del 2011.

Formazione Arch Enemy (2011)

  • Angela Gossow – voce
  • Michael Amott – chitarra
  • Christopher Amott – chitarra
  • Sharlee D’Angelo – basso
  • Daniel Erlandsson – batteria

Traduzione Through the eyes of a raven – Arch Enemy

Testo tradotto di Through the eyes of a raven (Gossow, C. Amott, M. Amott, Erlandsson, D’Angelo) degli Arch Enemy [Century]

Through the eyes of a raven

Broken bodies stiff from storms
Our spirits scarred to ice
The only witness left alive
The raven and its staring eyes

Taste the blood
Hear their cries
Horrifying genocide
We lost our paradise

Through the eyes of the raven
See the slaughter, your crimes
They will remember
And so shall I

When I die
Let the ravens fly
Let my body lie
Under snow and blood

The wolves of war at your throat
Leave nothing but severed bones
Scattered upon battlefields
Life is the price you pay

He who is proud is not for long
He who is brave will be destroyed
Your murder a heavy crown
Layered with thorns of shame

Through the eyes of the raven
See the slaughter, your crimes
They will remember
And so shall I

When I die
Let the ravens fly
Let my body lie
Under snow and blood

Attraverso gli occhi di un corvo

Corpi spezzati, indolenziti dalle tempeste
i nostri spiriti sfregiati dal ghiaccio
L’unico testimone rimasto vivo
il corvo e i suoi occhi dallo sguardo fisso

Assaggia il sangue
Ascolta le loro urla
Spaventoso genocidio
Abbiamo perduto il nostro paradiso

Attraverso gli occhi del corvo
vedi il massacro, i tuoi crimini
Loro si ricorderanno
e lo stesso farò io

Quando morirò
Lascia che i corvi volino
Lascia il mio corpo disteso
sotto la neve e il sangue

I lupi di guerra alla tua gola
non rimane altro che ossa spezzate
sparpagliate sul campo di battaglia
La vita è il prezzo da pagare

Chi è orgoglioso non lo sarà a lungo
chi è coraggioso sarà distrutto
il tuo massacro, una corona pesante
con le spine della vergogna

Attraverso gli occhi del corvo
vedi il massacro, i tuoi crimini
Loro si ricorderanno
e lo stesso farò io

Quando morirò
Lascia che i corvi volino
Lascia il mio corpo disteso
sotto la neve e il sangue

Tags: - 120 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .