Thy horror cosmic – The Black Dahlia Murder

Thy horror cosmic (Il tuo orrore cosmico) è la traccia numero sei del primo album dei The Black Dahlia Murder, Unhallowed pubblicato il 17 giugno del 2003.

Formazione The Black Dahlia Murder (2003)

  • Trevor Strnad – voce
  • Brian Eschbach – chitarra
  • John Kempainen – chitarra
  • David Lock – basso
  • Cory Grady – batteria

Traduzione Thy horror cosmic – The Black Dahlia Murder

Testo tradotto di Thy horror cosmic (Strnad) dei The Black Dahlia Murder [Metal Blade]

Thy horror cosmic

Lord below
Your abysmal horrors we call forth
Awaken
Rise up and cleanse this earth with fire
The taste of victory
awaits our wicked tongues
As You sleep beyond the light
Your blessed idol
acts agent to your will

For vast aeons has slept
Lurking ‘neath the haunted deep
Sea soaked perversion
Arise

Named of the foulest tongue
His will ebbs within me
Beckoning
What was shall once more be

In the house of the dead
You lie and wait
Oh, Lords of black earth
Controlling the minds of the meek
Staining this planet
With visions of murder and hate

For vast aeons has slept
Lurking ‘neath the haunted deep
Sea soaked perversion
Arise

Named of the foulest tongue
His will ebbs within me
Beckoning
What was shall once more be

We pray for the earth
To open free You
Of your ageless tomb
Our knees bent in your worship
Oh, Great gold One
I scream for your return

Madness unhallowed
Ascending moon of darkness
Never to wane
Lurking without end
Behind life in time and space

An evil so vast
Beyond man’s
power to bear
An essence insane
Dethrone the sovereign
And with your might reclaim

I serve allegiance to your will
I scream the incantations
Lord unholy
Your horrors I invoke

Come forth
My Lord
In praise we sing of your return

Il tuo orrore cosmico

Signore degl’inferi
I tuoi abissali orrori noi invochiam innanzi
Destati
Sorgi e detergi questa terra col fuoco
Il sapore del trionfo
attende le nostre empie lingue
Mentre Tu riposi aldilà della luce
Il tuo idolo consacrato
rappresenta il profeta della tua volontà

Per vasti eoni Esso ha dormito
Celandosi al di sotto delle spettrali profondità
Oceano intriso di perversione
Risorgi

Nominato dalle più nauseanti lingue
La sua volontà rifluisce tra le mie membra
Invitandolo
Ciò ch’era un giorno lo sarà ancora

Nella soggiorno dei morti
Tu giaci e attendi
Oh, Signore della tetra terra
Che controlli le menti del mite
Che lordi questo pianeta
Con visioni d’omicidio ed odio

Per vasti eoni Esso ha dormito
Celandosi al di sotto delle spettrali profondità
Oceano intriso di perversione
Risorgi

Nominato dalle più nauseanti lingue
La sua volontà rifluisce tra le mie membra
Invitandolo
Ciò ch’era un giorno lo sarà ancora

Noi preghiam per la terra
Per render Te libero
Dalla tua imperitura tomba
Le nostre ginocchia si piegano in tuo onore
Oh, Grande Dorato
Io urlo per il tuo ritorno

Follia sconsacrata
Ch’ascende alle luna delle tenebre
Che mai s’eclissa
Nell’ombra strisciando senza una fine
Oltre la vita nel tempo e nello spazio

Un male così immenso
Aldilà di ciò che l’uomo
può sopportar col suo potere
Un’insana assenza
Spodesta la sovranità
E con la tua potenza rivendica

Io serbo lealtà verso il tuo proposito
Io urlo gl’incantesimi
Empio Signore
I tuoi orrori io invoco

Giungi innanzi
Mio Signore
In lode noi cantiam il tuo ritorno

* traduzione inviata da Stefano Squizz

Tags: - 40 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .