Timelessness – Fear Factory

Timelessness (Assenza di tempo) è la decima e ultima del terzo album dei Fear Factory, Obsolete, uscito il 28 luglio del 1998. Il brano vede l’imprigionamento definitivo del protagonista Edgecrusher, ove esso nella più totale malinconia descrive i suoi pensieri; così si conclude il concept di Obsolete. In particolare, la traccia si apre e si conclude con il celebre discorso “Operation of the machine” dell’attivista italo-americano Mario Savio, recitato davanti ad un pubblico di quattromila persone il 2 Dicembre del 1964 a Sproul, decretandone l’arresto.

Formazione Fear Factory (1998)

  • Burton C. Bell – voce
  • Dino Cazares – chitarra
  • Christian Olde Wolbers – basso
  • Raymond Herrera – batteria

Traduzione Timelessness – Fear Factory

Testo tradotto di Timelessness (Bell, Cazares, Herrera, Wolbers) dei Fear Factory [Roadrunner]

Timelessness

“There’s a time when
the operation of the machine
becomes so odious
makes you so sick at heart
that you can’t take part.
You can’t even
passively take part.
And you’ve got to put your bodies
upon the gears and upon the wheels
upon the levers, upon all the apparatus
and you’ve got to make it stop.
And you’ve got to indicate
to the people who run it
to the people who own it
that unless you’re free
the machine will be prevented
from working at all.”

I’ve felt darkness
Closing in on me
Chilling shadows
Surrounding me

I’ve had the poison leak
Into my skin and it corroded
My heart away
Bled away
Cut away

Dark night of my soul
Dark night of my soul
Dark night of my soul
Dark night of my soul

“And you’ve got to indicate
to the people who run it
to the people who own it
that unless you’re free
the machine will be
prevented from working at all”

Assenza di tempo

“V’è un momento in cui
l’operazione della macchina
risulta così detestabile
da generarti in cuore un disgusto
che non puoi metter da parte.
Voi non potete comunque
partecipare passivamente.
E dovete porre i vostri corpi
sopra gli ingranaggi e sopra le ruote
sopra le leve, sopra tutto l’apparato
e dovete avere il potere di arrestarlo.
E dovete avvertire
le persone che la guidano
le persone che la possiedono
che sinchè non siete liberi
la macchina sarà impedita
in ogni caso nel lavoro.”

Sono precipitato nelle tenebre
Che in me si sono avviluppate
Agghiaccianti ombre
M’avvolgono

Ebbi una fuoriuscita di veleno
Nella mia pelle ed essa corrose
Il mio cuore
Mi dissanguò
Mi sfregiò

La buia notte della mia anima
La buia notte della mia anima
La buia notte della mia anima
La buia notte della mia anima

“E dovete avvertire
le persone che la guidano
le persone che la possiedono
che sinchè non siete liberi
la macchina sarà impedita
in ogni caso nel lavoro.”

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 233 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .