Töck’s taunt – Loke’s treachery Part II – Amon Amarth

Töck’s taunt – Loke’s treachery Part II (La provocazione di Töck – Il tradimento di Loke parte II) è la traccia numero due dell’ottavo album degli Amon Amarth, Surtur Rising uscito il 29 marzo del 2011. Töck è una gigantessa della mitologia norrena, che si crede essere Loki travestito, la quale si rifiuta di piangere per il defunto Balder, obbligandolo quindi a restare in Hel (la dimora dei morti).

Formazione degli Amon Amarth (2011)

  • Johan Hegg – voce
  • Olavi Mikkonen – chitarra
  • Johan Soderberg – chitarra
  • Ted Lundström – basso
  • Frederik Andersson – batteria

Traduzione Töck’s taunt – Loke’s treachery Part II – Amon Amarth

Testo tradotto di Töck’s taunt – Loke’s treachery Part II degli Amon Amarth [Metal Blade]

Töck’s taunt
Loke’s treachery Part II

You come to me, eyes full of grief
you ask of me to shed all my tears
to let him return from kingdom of fear
Why should I weep? or lose any sleep?
He never brought me pleasure or glee
so why would I help to set Balder free

You come to me, eyes full of grief
all of your tears mean nothing to me
so why will you not just leave me to be
am I to blame? Well, I’m not ashamed!
Oh how I smiled when I heard the tale
of Loke the sly, so clever and brave

Höder the fool, Lopt’s willing tool
he held the twig that cut Balder’s skin
Lopt aimed the shot
that killed Höder’s twin
leave me alone
don’t come here and moan
I’ve never wished to see Balder’s well
so let his soul remain down in hel

My name is Töck and I won’t cry
I won’t let Balder return
Let hel keep her treasured prize
let his soul forever burn

You come to me and cannot believe
that this old crow now talking to you
is Loke not Töck you bloody dawn fools
you come to me and you do not see
all of your tears mean nothing to me
why will you not just leave me to be

My name is Töck,and I won’t cry
I won’t let Balder return
Let hel keep her treasured prize
let his soul forever burn

La provocazione di Töck
Il tradimento di Loke parte II

Vieni da me, occhi pieni di lacrime
mi chiedi di versare tutte le mie lacrime
per lasciarlo tornare dal regno della paura
Perché dovrei piangere? o perdere il sonno?
Non mi ha mai portato piacere o gioia
quindi perchè dovrei rendere Balder libero

Vieni da me, occhi pieni di lacrime
tutte le tue lacrime non significano niente per me
quindi perché non mi lasci in pace
Sono da biasimare? Beh, non mi vergogno!
Oh come ho riso quando ho sentito il racconto
di Loke, lo sclatro, così intelligente e coraggioso

Hodur il folle, strumento sotto il controllo di Loke
ha coperto il ramo che tagliò la pelle di Balder
Loke ha preso la mira per il colpo
che ha ucciso il gemello di Hodur
Lasciami solo
non venire qui a dolerti
Non ho mai desiderato vedere il bene di Balder
quindi lascia che la sua anima resti nell’Hel

Il mio nome è Töck e non piangerò
non voglio che Balder ritorni
che Hel custodisca il suo premio prezioso
che la sua anima bruci in eterno

Vieni da me e non posso credere
che questo vecchio cordo ti stia parlando
è Loke non Töck che ti ingannò nell’alba di sangue
Vieni da me e non vedi
che le tue lacrime non significano nulla per me
quindi perché non mi lasci in pace

Il mio nome è Töck e non piangerò
non voglio che Balder ritorni
che Hel custodisca il suo premio prezioso
che la sua anima bruci in eterno

Tags:, - 175 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .