Torn – Kamelot

Torn (Lacerato) è la traccia numero quattro del decimo album dei Kamelot, Silverthorn, pubblicato il 24 ottobre del 2012.

Formazione Kamelot (2012)

  • Tommy Karevik – voce
  • Thomas Youngblood – chitarra
  • Sean Tibbetts – basso
  • Casey Grillo – batteria
  • Oliver Palotai – tastiere

Traduzione Torn – Kamelot

Testo tradotto di Torn (Youngblood, Paeth, Palotai, Karevik) dei Kamelot [SPV]

Torn

Like a pendant on the neck of a queen
10,000 scars an embrace of the stone
As we dance on a steady canopy
Accuse me, fool me,
take all my pain away my friend
Singing my final song of honor
Betrayed but still I never came around
to open my own mind

I was torn by the storms in my head
Like a victim of fate
Born to regret
Still denied by the spirits of hell
A call to repent
Til the visions still stand in silence, like a shadow

Like a martyr that is nowhere to be seen
10,000 stars I have prayed for “The Calm”
As we drift on this never ending sea
Clear me, keep me,
take all my pain away my friend
Singing my final song of glory
Betrayed but still I finally came around
and opened my eyes
I was…

I was torn by the storms in my head
Like a victim of fate
Born to regret
Still denied by the spirits of hell
A call to repent
Til the visions still stand in silence,
like a shadow

Safe from harm

Torn by the thorns in my head
Like a victim of violence
A call to repent
Denied by the spirits of heaven
Take me up again
To the music of dawn

I was torn by the storms in my head
Like a victim of fate
Born to regret
Still denied by the spirits of hell
A call to repent
Til the visions still stand in silence,
like a shadow

Lacerato

Come un pendente sul collo della regina,
diecimila ferite, un abbraccio di pietra,
mentre danziamo su un suolo stabile.
Accusami, prendimi in giro,
porta via tutto il mio dolore, amico mio
Cantando la mia ultima canzone sull’onore.
Tradito, ma ancora non cambio opinione
di aprire la mia mente.

Ero lacerato dalle tempesta nella mia testa
come una vittima del destino
nata per il rimorso
eppure negata dagli spiriti dell’inferno
Una chiamata a pentirsi
finché le visioni resteranno in silenzio come ombre

Come un martire che non è mai visto
10000 stelle ho pregato per la tranquillità
Mentre vaghiamo su questo mare infinito
Purificami, proteggimi
porta via tutto il mio dolore, amico mio
canta la mia ultima canzone di gloria
Tradito ma alla fine ho cambiato opinione
e aperto i miei occhi
Ero…

Ero lacerato dalle tempeste nella mia testa
come una vittima del fato
Nato per pentirmene
Ancora rifiutato dagli spiriti dell’inferno
Una chiamata al pentimento
Finché le visioni ancora rimangono in silenzio
Come un’ombra

Al sicuro dal male

Lacerato dalle spine nella mia testa
Come una vittima della violenza
Una vocazione per pentirmi
Rifiutato dagli spiriti del paradiso
Riportami di nuovo
alla musica dell’alba

Ero lacerato dalle tempeste nella mia testa
come una vittima del fato
Nato per pentirmene
Ancora rifiutato dagli spiriti dell’inferno
Una chiamata al pentimento
Finché le visioni ancora rimangono in silenzio
Come un’ombra

Tags: - 22 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .