Gangland – Iron Maiden

Gangland (Mondo della malavita) è la traccia numero sette del terzo album degli Iron Maiden, The number of the beast, pubblicato il 22 marzo del 1982.

Formazione degli Iron Maiden (1982)

  • Bruce Dickinson – voce
  • Dave Murray – chitarra
  • Adrian Smith – chitarra
  • Steve Harris – basso
  • Clive Burr – batteria

Traduzione Gangland – Iron Maiden

Testo tradotto di Gangland (Smith, Burr) degli Iron Maiden [EMI]

Gangland

Shadows may hide you
but also may be your grave
You’re running today
maybe tomorrow you’ll be saved
You pray for daylight
to save you for a while
You wonder if your children will face
the killer’s smile

Dead men, tell no tales
In Gangland
murders up for sale
Dead men, tell no tales
In Gangland
where jail birds die

Face at the window leers into your own
But it’s only your reflection
still you tremble in your bones
How long can you hide?
How long ’till they come?
A rat in a trap but you’ve got to survive

Once you were glad to be free for a while
The air tasted good and
the world was your friend
Then came the day
when the hard times began
Now you’re alone but alive for how long?

Dead men, tell no tales
In Gangland
murders up for sale
Dead men, tell no tales
In Gangland
where jail birds die

A knife at your throat
another body on the pile
A contract to keep
and it’s service with a smile
Murder for vengeance or murder for gain
Death on the streets or a blacked out jail

Dead men, tell no tales
In Gangland
murders up for sale
Dead men, tell no tales
In Gangland
where jail birds die

In Gangland you tell no tales

Mondo della malavita

Le ombre potranno nasconderti,
ma anche essere la tua tomba
Oggi stai correndo,
forse domani sarai salvato
Preghi che la luce del giorno
per essere salvo per un pò
Ti chiedi se i tuoi figli affronteranno
il sorriso dell’assassino

I morti, non parlano,
nel mondo della malavita
omicidi in vendita
I morti, non parlano,
nel mondo della malavita
dove muoiono gli avanzi di galera

Affronti dentro te le occhiatacce dalle finestre
Ma è solo il tuo riflesso,
ancora ti tremano le gambe
Per quanto ti puoi nascondere?
Per quanto, finché arrivano?
Un topo in gabbia, ma devi sopravvivere

Una volta eri felice di essere libero per un pò
L’aria aveva un buon sapore ed
il mondo ti era amico
Poi giunse il giorno
quando iniziarono i tempi difficili
Ora sei solo ma vivo per quanto?

I morti, non parlano,
nel mondo della malavita
omicidi in vendita
I morti, non parlano,
nel mondo della malavita
dove muoiono gli avanzi di galera

Un coltello alla tua gola,
un altro corpo nel mucchio
Un contratto da mantenere,
ed è il servizio con un sorriso
Omicidi per vendetta o per il guadagno
Morte nelle strade o un’oscura prigione

I morti, non parlano,
nella Gangland
omicidi in vendita
I morti, non parlano,
nel mondo della malavita
dove muoiono gli avanzi di galera

Nel mondo della malavita non racconti storie

Tags:, - 840 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .