Trail of tears – Accept

Trail of tears (Il sentiero delle lacrime) è la traccia numero cinque del quattordicesimo album degli Accept, Blind Rage, pubblicato il 15 agosto del 2014. Il sentiero delle lacrime fu un trasferimento forzato dei nativi americani dalle loro terre d’origine fino al territorio indiano (oggi Oklahoma), negli Stati Uniti occidentali, avvenuto perlopiù a marce forzate dal 1831. Molti nativi americani soffrirono di freddo, malattie e fame durante i loro trasferimenti, e molti morirono, compresi, per esempio, 60.000 dei 130.000 Cherokee trasferiti.

Formazione Accept (2014)

  • Mark Tornillo – voce
  • Wolf Hoffmann – chitarra
  • Herman Frank – chitarra
  • Peter Baltes – basso
  • Stefan Schwarzmann – batteria

Traduzione Trail of tears – Accept

Testo tradotto di Trail of tears (Baltes, Hoffmann, Tornillo) degli Accept [Nuclear Blast]

Trail of tears

Liars and murderers, pale faced intruders
Came one day to our shores
Years of deceit and injustice and greed
Led to the crimes and the wars
Hopelessly wronged,
dragged from our homes
Placed into stockades
Loaded on wagons as cattle or sheep
Silently filled with this rage

And all through the nights,
we sang and we cried
holding on dearly
What gives you the right to do this
Who are the savages now!

It’s a trail of tears,
keep home fires burning
We’re on a trail of tears,
where dreams go to die

Suffering and dying, enduring the cold
Oppression without regret
Wantonly stealing
our land and our gold
The Cherokee will not forget

And all through the nights,
we sang and we cried
holding on dearly
Four thousand graves along the way
Who are the savages now!

It’s a trail of tears,
keep home fires burning
We’re on a trail of tears,
where dreams go to die

It’s a trail of tears,
for our homes we are yearning
We’re on a trail of tears,
where dreams go to die

Il sentiero delle lacrime

Bugiardi e assassini, estranei dal viso pallido
Vennero un giorno sulle nostre coste
Anni di inganni, ingiustizia e avidità
ci hanno condotto ai crimini e alle guerre
Irrimediabilmente offesi,
trascinato fuori dalle nostre case
Messi dentro delle staccionate
Caricati su vagoni come vacche o pecore
Silenziosamente pieni di rabbia

E attraverso queste notti
abbiamo cantato e abbiamo pianto
tenendoci teneramente
Che cosa ti dà il diritto di fare questo?
Chi sono i selvaggi ora?

È un sentiero di lacrime
le nostre case continuano a bruciare
Siamo sul sentiero delle lacrime
dove i sogni vanno a morire

Soffrendo e morendo, sopportando il freddo
Oppressione senza rimpianti
Senza freni hanno rubato
la nostra terra e il nostro oro
I cherokee non dimenticheranno

E attraverso queste notti
abbiamo cantato e abbiamo pianto
tenendoci teneramente
Quattromila tombe lungo il percorso
Chi sono i selvaggi ora!

È un sentiero di lacrime
le nostre case continuano a bruciare
Siamo sul sentiero delle lacrime
dove i sogni vanno a morire

È un sentiero di lacrime
stiamo desiderando le nostre case
Siamo sul sentiero delle lacrime
dove i sogni vanno a morire

Tags:, - 112 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .