Twenty-five years – Halford

Twenty-five years (Venticinque anni) è la traccia numero undici del quarto album degli Halford, Halford IV – Made of Metal, pubblicato il 28 settembre del 2010.

Formazione Halford (2010)

  • Rob Halford – voce
  • Roy Z – chitarra
  • Metal Mike Chlasciak – chitarra
  • Mike Davis – basso
  • Bobby Jarzombek – batteria

Traduzione Twenty-five years – Halford

Testo tradotto di Twenty-five years (Halford) degli Halford [Metal God Entertainment]

Twenty-five years

I can’t remember
When the moment started
It creeps up
When you least expect to fail
You try to tell yourself
That you are selfless
But that’s the big mistake
That sets your sail

The signs are all around you
But you miss them
You turn your back
On every friend you know
The games you play
To justify your madness
Will leave you crying
For the pain that grows

Twenty-five years, twenty-five years
I tried to be a man
and face my fears
Twenty-five years, twenty-five years
I’ve had the devil on my back
for twenty five years

For when you fall
You have to reach the bottom
And count your blessings
That you’re still alive

That’s when you look
To someone who was with you
At every single step
Right by your side

It’s said from this you grow
Inside much stronger
That may be true
But I am still so weak

There’s days that seem
So endless makes me wonder
Will something come
To close this losing streak

Twenty-five years, twenty-five years
I tried to be a man
and face my fears
Twenty-five years, twenty-five years
I’ve had the devil on my back
for twenty five years

I’m tired and so lonely
From this journey
And still can’t figure out
Some things I’ve said

But all I know
Is there’s a place that’s calling
I’ll find that place
And rest my weary head

Twenty-five years
Twenty-five years
I tried to be a man
And face my fears

Twenty-five years
Twenty-five years
I’ve had the devil on my back
For twenty five years

Venticinque anni

Non mi ricordo
quando è cominciato
si insinua
quando meno ti aspetti di fallire
cerchi di dire a te stesso
che sei altruista
Ma questo è il grande errore
che fa iniziare il tuo viaggio

I segni sono tutt’intorno
ma tu li dimentichi
Volti la schiena
ad ogni amico che conosci
I giochi che fai
per giustificare la tua pazzia
ti lasceranno piangere
Per il dolore che cresce

Venticinque anni, venticinque anni
Ho cercato di essere uomo
e affrontare le mie paure
Venticinque anni, venticinque anni
ho avuto il diavolo sulla schiena
per venticinque anni

Per quando cadi
devi raggiungere il fondo
e ringraziare la sorte
che sei ancora vivo

Questo è quando guardi
a qualcuno che era con te
ad ogni singolo passo
proprio al tuo fianco

Si dice che questo ti fa crescere
ti rende più forte dentro
Potrebbe essere vero
ma io sono ancora troppo debole

Ci sono giorni che sembrano
così lunghi da farmi chiedere
se succederà qualcosa
per finire questa serie di sconfitte

Venticinque anni, venticinque anni
Ho cercato di essere uomo
e affrontare le mie paure
Venticinque anni, venticinque anni
ho avuto il diavolo sulla schiena
per venticinque anni

Sono così stanco e solo
dopo questo viaggio
E ancora non riesco a capire
Alcune cose che ho detto

Ma tutto quello che so
è che c’è un posto che chiama
Troverò quel posto
e riposerò la mia testa stanca

Venticinque anni
Venticinque anni
Ho cercato di essere uomo
e affrontare le mie paure

Venticinque anni
Venticinque anni
ho avuto il diavolo sulla schiena
per venticinque anni

Tags:, - 197 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .