Una juventud perdida – Tierra Santa

Una juventud perdida (Una gioventù perduta) è la traccia numero otto del terzo album dei Tierra Santa, Tierras de Leyenda, uscito nel 2000

Formazione dei Tierra Santa (2000)

  • Ángel San Juan – voce, chitarra
  • Arturo Morras – chitarra
  • Roberto Gonzalo – basso
  • Iñaki Fernández – batteria
  • Paco – tastiere

Traduzione Una juventud perdida – Tierra Santa

Testo tradotto di Una juventud perdida dei Tierra Santa [Locomotive]

Una juventud perdida

Bajo el umbral del dolor
Un niño nació
Alegrando su vida

Él se crió en el amor
Que una madre le dió
Con calor en su hogar

Un día el se hizo mayor
Y en su mundo buscó
La razón de su vida

Y en el camino encontró
Su destino fatal
Por buscar libertad

Y las lagrimas caen en su hogar
Cuando el hijo se va
Se estremece su madre al pensar
Que ya no volverá
Que ya no volverá

Aún se escuchan
Los lamentos de aquél que luchó
Por una causa perdida

Con corage
Emprendió batalla y se lanzó
A defender su nación

Y luchó por su libertad
Y aguantó sus heridas
Se enfrentó al Príncipe del Mal
Y perdió
Dejó allí su vida
Dejó allí su vida

Dicen del tiempo
Que lo cura todo hasta el dolor
Pero la herida aún sigue abierta

Y aún hoy recuerda
La madre que a su hijo perdió
Aquellos días de dolor

Nunca perdió la esperanza
De que pudiera volver
Y poder tenerle entre sus brazos
Otra vez

Una gioventù perduta

Sotto la soglia del dolore
un bimbo è nato
per allegrare la tua vita

È cresciuto nell’amore
che una madre le ha dato
nel calore della sua casa

Un giorno, diventato grande
Per il mondo andò a cercare
la ragione della sua vita

E durante il cammino incontrò
il suo fatale destino
nella ricerca della libertà

E le lacrime scendono nella sua casa
quando un bimbo se ne va
sua madre rabbrividisce al pensiero
che non tornerà
che non tornerà

Ancora sentiamo
le grida di quelli che hanno combattuto
per una causa persa

Con coraggio
è andato in battaglia e si è lanciato
a difendere la sua nazione

E lottò per la libertà
insofferente delle sue ferite
Affrontò il principe del male
è perse
lasciando lì la sua vita
lasciando lì la sua vita

Dicono che il tempo
cura ogni dolore
però la ferita è ancora aperta

E ricordo ancora
la madre che perse suo figlio
Quei giorni di dolore

Non perse mai la speranza
di poterlo rivedere tornare
e poterlo tenere tra le braccia
ancora una volta

Tags: - 74 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .