Unas, slayer of the gods – Nile

Unas, slayer of the gods (Unas, sterminatore degli dei) è la traccia numero cinque del terzo album dei Nile, In Their Darkened Shrines, pubblicato il 20 agosto del 2002. Unas (2375-2345 d.C. ca), conosciuto anche come Unis, fu il nono e ultimo faraone della V Dinastia Egizia (2500-2350 d.C. ca). Viene ricordato come un signore della guerra che si nutriva della carni dei suoi nemici, tant’è che si diceva che divorasse pure l’anima e le membra degli dèi stessi. Questi, una volta ingeriti, andavano ad alimentare il cosiddetto “fuoco di Unas”, garantendogli sapienza, infinito vigore e l’immortalità. Una volta raggiunto il potere massimo, Unas fu in grado di percorrere la volta celeste sia di giorno che di notte. Perciò venne indentificato a posteriori con la costellazione di Orione (in egiziano la stella “Sabu”).

Formazione Nile (2002)

  • Karl Sanders – voce, chitarra, basso
  • Dallas Toler-Wade – voce, chitarra, basso
  • Tony Laureano – voce, batteria, percussioni

Traduzione Unas, slayer of the gods – Nile

Testo tradotto di Unas, slayer of the gods (Sanders) dei Nile [Relapse]

Unas, slayer of the gods

Poureth down
water from the heavens.
Tremble the stars.
Quake the bones of Aker.
Those beneath take flight
when they see Unas rising.

The Akh of Unas is behind him.
The conquerors are beneath his feet.
His gods are in him.
His Uraei are
on his brows.
The words of Unas
protect him.
(Protect him!)

Unas, this bull of the heavens,
that trusteth with his will.

Living on utterances of fire,
from the lake of flame.
Unas, that devoureth men
and liveth on the gods.
Gods!

Behold Amkebu,
hath snared them for Unas.
Behold Tecber Tepf,
hath known them
and driven them unto Unas.
Behold her Tbertu,
hath bound them.
Behold Khensu,
the slaughterer of lords,
hath cut their throats for Unas.
Behold Shesemu,
hath cut them up for Unas.

Unas,
hath ingested their spirits,
hath feasted
on their immortality.
He hath consumed their shadows.
Unas, the slayer of the gods.

Unas, the Sekhem great.
The Sekhem of the Sekhemn.
Unas, the Ashem great.
The Ashem of the Ashemn.

Behold Orion.
Unas riseth.
Behold Orion.
Unas riseth.

“Unas,
hath taken possession
of the hearts of the gods.
Unas,
feedeth on their entrails.
He hath gorged
on their unuttered sacred words.
He hath assimilated
the wisdom of the gods.
His existence is everlasting.”

Behold the souls of the gods
are in Unas.
Their spirits are in Unas.
The flame of Unas in their bones.
Their shadows
are with their forms.

Unas is rising.
Hidden.
Hidden.

Unas is rising.
Hidden.
Hidden.

Unas is rising.
Hidden…

Unas, sterminatore degli dei

Si riversarono
le acque dagl’empirei.
Fremono gl’astri.
Tremano le spoglie di Aker.
I mortali fuggon via
quando vedon sorgere Unas.

L’Akh di Unas appare al suo passaggio.
I conquistatori giacciono sotto i suoi piedi.
I suoi dèi risiedon in lui.
I suoi Uraei son posti
sulla sommità delle sue ciglia.
Le parole di Unas
lo proteggono.
(Lo proteggono!)

Unas, toro dei cieli,
che ha fede nella sua sola volontà.

Vive tra i dialoghi del fuoco,
proveniente dal lago delle fiamme.
Unas, che divora gli uomini
ed esiste alimentandosi degli dèi.
Dèi!

Osservate Amkebu,
che li ha intrappolati in nome di Unas.
Osservate Tecber Tepf,
che li ha compresi
e li ha guidati dinnanzi a Unas.
Osservate la sua Tbertu,
che li ha legati.
Osservate Khensu,
macellaio di nobili,
che ha reciso le loro gole in nome di Unas.
Osservate Shesemu,
che li ha smembrati per Unas.

Unas,
che ha ingerito i loro spiriti,
che ha banchettato
con la loro immortalità.
Esso ha consumato le loro ombre.
Unas, sterminatore degli dei.

Unas, il grande Sekhem.
Il Sekhem dei Sekhemn.
Unas, il grande Ashem.
Ashem dei Ashemn.

Osservate Orione.
Unas è risorto.
Osservate Orione.
Unas è risorto.

“Unas,
che s’impossessò
del cuore degli dei.
Unas,
che si nutrì delle loro interiora.
Esso s’abbuffo
dei loro sacri verbi inespressi.
Esso assimilò
la saggezza delle divinità.
La sua esistenza è imperitura.”

Osservate le anime degli dei
che risiedon in Unas.
I loro spiriti vivon in Unas.
La fiamma di Unas tra le loro ossa.
Le loro ombre
sono insite nelle loro sagome.

Unas sta risorgendo.
Celato.
Celato.

Unas sta risorgendo.
Celato.
Celato.

Unas sta risorgendo.
Celato…

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 179 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .