Under the oak – Candlemass

Under the oak (Sotto la quercia) è la traccia numero cinque dell’album di debutto dei Candlemass, Epicus Doomicus Metallicus, pubblicato il 10 giugno del 1986. Il brano venne poi incluso come quarta traccia dell’album Tales of Creation.

Formazione Candlemass (1986)

  • Leif Edling – basso
  • Mats Björkman – chitarra
  • Mats Ekström – batteria
  • Johan Längqvist – voce
  • Klas Bergwall – chitarra

Traduzione Under the oak – Candlemass

Testo tradotto di Under the oak (Edling) dei Candlemass [Black Dragon]

Under the oak

…Deep was my anguish and for these words
They froze my blood and
changed my soul
The master has spoken the truth,
not any lies
The Devil gives and evil takes
The thing in life that man forsakes
A throne in hell, a price or a sacrifice?

Still the wind was blowing soft
And gentle here under the oak
Which gave me shelter and rest in for my trial
I’m not strong, weak is my mind
A new beginning, where to find?
I’m the last one on earth,
please forgive us our crime

It was a time, when love was mine
Now it’s time to sacrifice

My heart, bleeding for my race
The traces of mankind
sweeped out by the hand of our Lord
I cried for the ones I have lost
Midnight in paradise, grief,
away goes my hope

I cried for the ones I lost

Hear my prayers,
climbing on the clouds above
Silent cry,
reach the inner halls of truth
Give me a sign! Sign!

A crimson sky, bless my eyes
Up goes the sun, my time has come

Sotto la quercia

…Il mio dolore era profondo per queste parole
Esse congelarono il mio sangue e
cambiarono la mia anima
Il Signore ha detto la verità
e non ha detto bugie
Il Diavolo dà ed il male prende
Le cose a cui un uomo rinuncia in vita
Un trono all’inferno, è un premio o un sacrificio?

Il vento continuava a soffiare dolcemente
E gentilmente qua, sotto la quercia
Che mi diede riparo e riposo per il mio processo
Non sono forte, la mia mente è debole
Dove troverò un nuovo inizio?
Sono l’ultimo uomo rimasto sulla Terra,
ti prego, perdona il nostro crimine

Era il momento, quando l’amore era mio
Adesso è arrivato il momento del sacrificio

Il mio cuore sta sanguinando per la mia razza
Le tracce della razza umana sono state
spazzate via dalla mano di Nostro Signore
Ho pianto per coloro che ho perso
In paradiso scocca la mezzanotte, provo dolore
La mia speranza se ne va

Ho pianto per coloro che ho perso

Ascolta le mie preghiere
che salgono sulle nuvole in alto
Il mio urlo silenzioso
raggiunge l’interno della sala della verità
Dammi un segno! Segno!

Un cielo rosso benedice i miei occhi
Il sole si innalza nel cielo, la mia ora è arrivata

Tags: - 265 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .