Valley Forge – Iced Earth

Valley Forge è la traccia numero otto del settimo album degli Iced Earth, The Glorious Burden, uscito il 12 gennaio del 2004. Valley Forge è una località della Pennsylvania rimasta celebre per aver ospitato, fra il 1777 e il 1778, gli accampamenti invernali dell’Esercito Continentale guidato da George Washington durante la Guerra di indipendenza americana.

Formazione Iced Earth (2004)

  • Jon Schaffer – chitarra
  • Tim Owens – voce
  • James MacDonough – basso
  • Richard Christy – batteria

Traduzione Valley Forge – Iced Earth

Testo tradotto di Valley Forge (Schaffer) degli Iced Earth [SPV]

Valley Forge

Close your eyes and imagine
the soldier at Valley Forge
The suffering that he endured was real
starvation, total war.
Yet in has eyes the iron will to win
and for the cause, he won’t relent

Would he look upon us now
in anger and disgust?
His providence, our birthright
and our creed
Will we let ignorance and laziness
bring our demise
Complacency, we’re blinded
by our greed

Standing barefoot, frozen bloody hands
his musket clutched, an iron grip
and for the cause, he has but one regret,
he’s only got one life to give

Would he look upon us now
in anger and disgust?
His providence, our birthright
and our creed
Will we let ignorance and laziness
bring our demise
Complacency, we’re blinded
by our greed

It’s time for us, to open up our eyes,
and cherish the lives we all can have
and to the ones who’ve
kept our freedom free
words can’t express
all that you’ve done

Would he look upon us now
in anger and disgust?
His providence, our birthright
and our creed
Will we let ignorance and laziness
bring our demise
Complacency, we’re blinded
by our greed

Valley Forge

Chiudi gli occhi e immagina
il soldato a Valley Forge
La sofferenza che ha dovuto sopportare era vera
fama, guerra totale
eppure ha negli occhi la ferrea volontà di vincere
e per la causa lui non cederà

Avrebbe guardato su di noi adesso
con rabbia e disgusto?
La sua provvidenza, nostro diritto di nascita
e del nostro credo
Lasceremo che la nostra ignoranza e pigrizi
porti alla nostra scomparsa
Compiacimento, siamo accecati
dalla nostra avidità

A piedi nudi, le mani insanguinate congelate
tengono il suo moschetto, una presa ferrea
e per la causa, ma lui ha un rimpianto
lui ha solo una vita da dare

Avrebbe guardato su di noi adesso
con rabbia e disgusto?
La sua provvidenza, nostro diritto di nascita
e del nostro credo
Lasceremo che la nostra ignoranza e pigrizi
porti alla nostra scomparsa
Compiacimento, siamo accecati
dalla nostra avidità

È tempo per noi di aprire gli occhi
e amare la vita che tutti possiamo avere
e per coloro che hanno mantenuto
la nostra libertà
le parole non possono esprimere
tutto quello che hai fatto

Avrebbe guardato su di noi adesso
con rabbia e disgusto?
La sua provvidenza, nostro diritto di nascita
e del nostro credo
Lasceremo che la nostra ignoranza e pigrizi
porti alla nostra scomparsa
Compiacimento, siamo accecati
dalla nostra avidità

Tags: - 44 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .