Verbal Abuse/Leeches – Slayer

Verbal Abuse/Leeches (Abuso verbale/Sanguisughe) è la traccia numero due dell’album di cover Undisputed Attitude degli Slayer, pubblicato il 28 maggio del 1996. Verbal Abuse/Leeches è un brano dei Verbal Abuse, gruppo hardcore punk di Houston.

Formazione Slayer (1996)

  • Tom Araya – voce, basso
  • Kerry King – chitarra
  • Jeff Hanneman – chitarra
  • Paul Bostaph – batteria

Traduzione Verbal Abuse/Leeches – Slayer

Testo tradotto di Verbal Abuse/Leeches (Mastrokalos, Dodwell, Hansen) dei Slayer [American]

Verbal Abuse/Leeches

What do you expect I’m doing up here
What’s with you what’s the problem
You will always treat me obscene
Who cares if they make sense

You went and sat there
and broke their bottles
You rip the seam off the bottom of their jackets
But you won’t even know what are there

You’re shit

Verbal abuse
I get into trouble
Verbal abuse
Burn me, I’ll do it again
Verbal abuse
It’s totally your fault
Verbal abuse
I guess you want some more

Leeches

Listen to her try to suck me dry
Problem with you you’re afraid to die
They’ll come around again and again
But in the end I know I’ll win

There’s no preference

Fuck this lets just kill them dead
Fuck with this discussion
Fuck this lets just kill them
Well well what the fuck

The worst thing has been done to you
That dumb ass will blow you away
No one now is getting dead

You won’t feel a thing
Or your body’s life
you were fighting for

Got one now is dead
Got another that makes two
Got one more that is three
Don’t cross me no more or you’re dead

Problem with you you’re afraid to die
They’ll come around again and again
But in the end I know I’ll win

Fuck this let’s just kill them dead
Smash their head
Kill them all
Oh well, oh what, oh once and for all

Abuso verbale/Sanguisughe

Cosa ti aspetti che io faccia quassù
Cos’hai? Qual è il problema?
Mi tratterai sempre oscenamente
Chissenefrega se loro danno un senso

Sei andato, ti sei seduto qua
e hai rotto le loro bottiglie
Strappi la cucitura dal fondo delle loro giacche
Ma non vuoi nemmeno sapere cosa sono

Sei una merda

Abuso verbale
Mi metto nei guai
Abuso verbale
Bruciami, lo farò ancora
Abuso verbale
E’ tutta colpa tua
Abuso verbale
Credo tu ne voglia ancora

Sanguisughe

Ascoltala, prova a prosciugarmi
Il tuo problema è che hai paura di morire
Arriveranno qua ancora ed ancora
Ma alla fine so che vincerò

Non c’è nessuna preferenza

Vaffanculo, uccidiamo quei morti
Vaffanculo questa discussione
Vaffanculo, uccidiamoli
Allora, allora, che ca##o!

La cosa peggiore che ti è stata fatta
Quello stupido ti farà esplodere
Adesso nessuno sta morendo

Non sentirai niente
Tranne la vita del tuo corpo
per la quale stavi combattendo

Un altro adesso è morto
Con un altro saranno due
Con un altro ancora saranno tre
Non attraversarmi più la strada o sarai morto

Il tuo problema è che hai paura di morire
Arriveranno qua ancora ed ancora
Ma alla fine so che vincerò

Vaffanculo, uccidiamo quei morti
Schiantiamogli le teste
Uccidiamoli tutti
Bene, cosa, oh, una volta per tutte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .