Vermilion – Slipknot

Vermilion (Vermiglio) è la traccia numero otto ed il secondo singolo del terzo album degli Slipknot, Vol. 3: (The Subliminal Verses), pubblicato il 25 maggio del 2004.

Formazione Slipknot (2004)

  • Corey Taylor – voce
  • James Root – chitarra
  • Mick Thomson – chitarra
  • Paul Gray – basso
  • Joey Jordison – batteria
  • Craig Jones – tastiere
  • Chris Fehn – percussioni
  • Shawn Crahan – percussioni
  • Sid Wilson – giradischi

Traduzione Vermilion – Slipknot

Testo tradotto di Vermilion degli Slipknot [Roadrunner]

Vermilion

She seems dressed in all the rings
Of past fatalities
So fragile yet so devious
She continues to see it
Climatic hands that press
Her temples and my chest
Enter the night that she came home
Forever

Oh
She’s the only one that makes me sad

She is everything and more
The solemn hypnotic
My Dahlia bathed in possession
She is home to me

I get nervous, perverse,
when I see her it’s worse
But the stress is astounding
It’s now or never she’s coming home
Forever

Oh
She’s the only one that makes me sad

Hard to say what caught my attention
Fixed And crazy, Aphid Attraction
Carve my name in my face,
to recognize
Such a pheromone cult
to terrorize

I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me

I’m a slave, and I am a master
No restraints and,
unchecked collectors
I exist through my need, to self oblige
She is something in me, that I despise

I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me

I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me
I won’t let this build up inside of me

She isn’t real!
I can’t make her real!
She isn’t real!
I can’t make her real!

Vermiglio

Lei sembra vestita in tutti i cerchi di luce
di fatalità passate
Così fragile,ancora così poco visibile
lei continua a vedere
Tiepide mani che schiacciano
le sue tempie e il mio petto
Arriva la notte nella quale lei resterà a casa
per sempre

Oh…
Lei è l’unica che mi fa sentire triste

Lei è tutto e di più,
solenne ed ipnotica
La mia dahlia, bagnata di possessioni
lei è la mia casa

Divento nervoso, perverso,
quando la vedo, è peggio
Ma lo stress è sbalorditivo
Adesso o mai più, lei è arrivata a casa
per sempre

Oh…
Lei è l’unica che mi fa sentire triste

Difficile dire come cattura la mia attenzione
Ossessionante e pazza – attrazione afide
Incide il mio nome sulla mia faccia
per riconoscermi
Un tale ferormone venerato
per terrorizzarmi

Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me

Sono uno schiavo e sono un padrone
Non ho nessun controllo e
sono uno sfrenato collezionista
Io esisto attraverso il bisogno, di obbligare
Lei è qualcosa dentro di me, che io disprezzo

Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me

Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me
Non lascerò che questo si crei dentro me

Lei non è vera
io non posso farla diventare reale
Lei non è vera
io non posso farla diventare reale

Tags: - 2.688 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .