Victory lap – All That Remains

Victory lap (Giro d’onore) è la traccia numero sette del settimo album degli All That Remains, The Order of Things, pubblicato il 23 febbraio del 2015. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione All That Remains (2015)

  • Philip Labonte – voce
    Oli Herbert – chitarra solista
    Mike Martin – chitarra ritmica
    Jeanne Sagan – basso, cori
    Jason Costa – batteria

Traduzione Victory lap – All That Remains

Testo tradotto di Victory lap degli All That Remains [Razor & Tie]

Victory lap

Well, there’s no more big time
No more bright lights
Just a guy who’s drinking alone tonight
Shoulda walked back your mouth
Knocked you off your high horse
With all that worthless advice you endorse

Lost the limelight you were about
What’s it like to gradually fade out
Used to tear it all down,
now you’re tearing all up
Got ‘em drippin’ in your whiskey
at the brass mug

I’ve heard it all before
The murmurs and the whispers
I don’t listen anymore

Every time I rise, you fall away
It’s the same story day after day
You’re voice is like poison
You can’t be me
Every time I rise, you fall away
Fall away

Nothin’s lost, we just don’t abuse it
We’re seven deep,
we been caught up writing hits
Now you whine, cry, bitch,
moan, say it’s a waste
Sing along while I give you a taste
Yeah, here’s to you and your favorite band
Yeah, they suck too
I hear your cries to the one
you know you idolize

I’ve heard it all before
The murmurs and the whispers
I don’t listen anymore

Every time I rise, you fall away
It’s the same story day after day
You’re voice is like poison
You can’t be me
Every time I rise, you fall away
Fall away

Keep tellin’ those tall tales,
and I’ll call you out

Every time I rise you fall away

All those worthless years,
they’re fading away

Giro d’onore

Beh, non c’è più successo
Niente luci che brillano
solo un ragazzo che beve da solo stanotte
avresti dovuto tornare indietro, la tua bocca
ti ha buttato giù dal tuo piedistallo
con tutti quei inutili consigli che promuovi

Perse le luci della ribalta su cui stavi
Come ci si sente a sbiadire piano piano
Abituato a demolire tutto
adesso stai facendo tutto a pezzi
Sei bagnato fradicio nel tuo whisky
nel tuo boccale di ottobe

Ho sentito già tutto prima
I sussurri e bisbigli
Non ascolto più

Ogni volta che cresco, tu svanisci
È la stessa storia, giorno dopo giorno
La tua voce è come veleno
Non puoi essere me
Ogni volta che cresco, tu svanisci
Svanisci

Niente è perduto, basta non abusarne
Siamo in sette,
siamo presi a scrivere successi
Ora ti lamenti, piangi, rogni
frigni, dici che è uno spreco
Cantiamo insieme mentre ti do un assaggio
Si, ecco a voi la vostra band preferita
Si, anche loro fanno schifo
Ho ascoltato i tuoi pianti verso coloui
che sai di idolizzare

Ho sentito già tutto prima
I sussurri e bisbigli
Non ascolto più

Ogni volta che cresco, tu svanisci
È la stessa storia, giorno dopo giorno
La tua voce è come veleno
Non puoi essere me
Ogni volta che cresco, tu svanisci
Svanisci

Continua a raccontare quelle storie boriose
ed io ti sfiderò

Ogni volta che cresco, tu svanisci

Tutti quegli inutili anni,
stanno scomparendo

Tags: - 100 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .