Waiting for decay – Six Feet Under

Waiting for decay (Attendendo la putrefazione) è la traccia numero cinque del quarto album dei Six Feet Under, True Carnage, pubblicato il 7 agosto del 2001.

Formazione Six Feet Under (2001)

  • Chris Barnes – voce
  • Steve Swanson – chitarra
  • Terry Butler – basso
  • Greg Gall – batteria

Traduzione Waiting for decay – Six Feet Under

Testo tradotto di Waiting for decay dei Six Feet Under [Universal]

Waiting for decay

Fear of dying.
Unknown ending,
bloody coagulating.

Out through your hollow bones.
Emptied of your weakened soul.
Pus ejected out the pores.
Hatched chopped her into bits.

Playing with her severed tits.
Sucking out the bloodied milk.
Waiting for decay.
Waiting!

Strapped to the table,
my tools are sharpened.

Never-ending violent killings.
Young and helpless.
Unborn tortured.

Knives stuck in her.
Cut up and fucked.
Cold inside
Blood explodes from every hole.

I hear you now screaming.
My work just beginning.
Waiting for decay.

Out of leg twitching,
but the body’s not moving.

Those I hunt
are rotting in the grave
and crippled and broken,
weeks left decaying.

Dead unburied.
I open up the coffin.
No, it don’t disgust me.
It gets me hard.

I ejaculate on the corpse.

Another whore
to torture and butcher,
to molest after death.
I’m just waiting for decay.

Attendendo la putrefazione

Terrore di morire.
Fine ignota,
che sanguinariamente coagula.

Fuori dalle tue deboli ossa.
Svuotata della tua inferma anima.
Pus rigettato dai pori.
L’accetta la affettò in pezzettini.

Giocando con le sue tette lacere.
Succhiando via il suo sanguinolento latte.
Attendendo la putrefazione.
Attendendo!

Legata al tavolo,
i miei strumenti arrotati.

Violenti assassini senza fine.
Giovani e bisognose.
Nascituri seviziati.

Pugnali conficcati in lei.
Recisa e fottuta.
Gelida dentro.
Il sangue fuoriuscito da ogni orifizio.

Ti odo ora urlare.
Il mio lavoro è appena iniziato.
Attendendo la putrefazione.

Esternamente le gambe sussultano,
ma il corpo non si sta muovendo.

Coloro che io caccio
si stanno decomponendo nella fossa
e sono menomate e piegate,
lasciate a marcire da settimane.

Morti insepolti.
Spalanco il feretro.
No, non mi disgusta.
Mi rende più forte.

Eiaculo sul corpo.

Un’altra tr##a
da torturare e macellare,
da molestare dopo la morte.
Sto solo attendendo la putrefazione.

* traduzione inviata da Stefano Quizz

Tags: - 25 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .