Waking the dead – Suicidal Tendencies

Waking the dead (Risvegliare i morti) è la traccia numero quattro della prima compilation dei Suicidal Tendencies, Controlled by Hatred/Feel Like Shit…Déjà-Vu, pubblicata il 17 ottobre del 1989. La raccolta è composta da brani inediti mai pubblicati. Il brano era stato scritto dal chitarrista Clark per il suo gruppo precedente, i No Mercy. [♫ video ufficiale ♫]

Formazione Suicidal Tendencies (1989)

  • Mike Muir – voce
  • Rocky George – chitarra
  • Mike Clark – chitarra
  • Robert Trujillo – basso
  • R. J. Herrera – batteria

Traduzione Waking the dead – Suicidal Tendencies

Testo tradotto di Waking the dead (Muir, Clark) dei Suicidal Tendencies [Epic]

Waking the dead

Kept in the guard of Mother Nature’s womb
Resting in the safety of their tomb
Sheltered by six feet of soil and rock
The spade is the key
with which their gate we’ll unlock
Why should they be resting so peacefully
When we’re up above in pure misery
I don’t care that they’ve already died
That’s not enough to make me satisfied

So we wait till the stroke
of the midnight hour
Then we’ll unleas the darkest of power
Hell’s gates will open
a new judgment day
Now is the time that the dead will pay
Why should they be resting so peacefully
When we’re up above in pure misery
I don’t care that they’ve already died
That’s not enough to make me satisfied
Waking the dead, waking the dead,
waking the dead

All rise!
Hell’s gates open
the earth trembles and shakes
Now their pardons are over
they pray for their mistakes
Mausoleums firebombed
now rage in flames
When the dead come out
their bodies we’ll maim

Rob-Robbing their graves
stealing their bones
Bang-Banging our heads
to their screams and their moans
Fix-Fixing the wounds
that even time cannot heal
Soon-Soon we will know how good it feels

This is not damnation or an act of God
Now the dead they rise
ripping through the sod
Purgatory has to wait,
but how can this be
The dead are free-the dead are free!

Waking the dead
you said that it wouldn’t be
Waking the dead
You said that we wouldn’t see
Waking the dead
Now the dead stand before our own eyes

Silence is blaring the earth opens wide
History repeats, reburied they die
Darkness descends through nature’s pores
They return to their sleep
on earth’s basement floor
Now they rest not so peacefully
As they’ve had a taste of our misery
I didn’t care that they’d already died
That wasn’t enough to make me satisfied

Return back to their tombs now they lay
This is no game for the novice to play
Repeat not a word
lest ye be forewarned
The punishment of Hell’s darkness and scorn
Repeat not a word of the sermon said
A prayer for the dead,
don’t play with the dead
Don’t try to comprehend
what’s going on
You can’t understand,
please don’t understand

Waking the dead-And we’ll be
Waking the dead-All rise now
Waking the dead-We’re gonna wake the dead
Waking the dead

I said the words what have I done
I thought it cool, I thought it fun
The words I say
they start to change
The syllables now rearranged
A language I can’t comprehend
I shut my mouth it doesn’t end
The bowels of nature open wide
I cannot move I cannot hide
I can’t believe the things I see
The dead are free, the dead are free
I close my eyes and pray it’s not real
Their presence close coldness I feel
What have I done Lord please forgive
Once they died, but now they live
I wake the dead, I wake the dead,
I wake the dead, I wake the dead!

Cleanse the lepers
Cast out the demons
Wake the dead!

Risvegliare i morti

Rimani in guardia dal grembo di Madre Natura
Riposando nella salvezza della loro tomba
Al riparo sotto due metri di terra e rocce
La spada è la chiave
con cui apriremo i loro cancelli
Perchè dovrebbero riposare pacificamente?
Quando siamo sopra nella pura miseria
Non mi importa che siano già morti
Non è abbastanza per rimanere soddisfatto

Allora aspettiamo fino
allo scoccare della mezzanotte
Poi libereremo il potere più oscuro
I cancelli dell’inferno apriranno
un nuovo giorno del giudizio
Adesso è il momento in cui i morti pagheranno
Perchè dovrebbero riposare pacificamente?
Quando siamo sopra nella pura miseria
Non mi importa che siano già morti
Non è abbastanza per rimanere soddisfatto
Risvegliare i morti, risvegliare i morti,
risvegliare i morti

Sorgerete tutti!
I cancelli dell’inferno sono aperti,
la terra trema e si agita
Adesso le loro scuse sono finite,
pregheranno per i loro errori
Mausolei bombardati,
le fiamme imperversano
Quando i morti escono fuori,
mutileremo i loro corpi

De-Derubo le loro tombe,
rubando le loro ossa
Spa-Sparano alle nostre teste
alle loro urla e lamenti
Si-Sistemando le ferite
che nemmeno il tempo può curare
Presto-Presto sapremo quanto bene farà

Questa non è una dannazione o un atto di Dio
Adesso i morti sorgeranno
lacerando lungo la zolla
Il Purgatorio dovrà aspettare,
ma come potrebbe essere?
I morti sono liberi – I morti sono liberi!

Risvegliare i morti
Hai detto che non succedeva
Risvegliare i morti
Hai detto che non si vedeva
Risvegliare i morti
Adesso i morti sono davanti ai nostri occhi

Il silenzio spalanca la terra
La storia si ripete, riseppelliamo i morti
Il buio discende lungo i pori della natura
Ritornano a dormire
nella cantina della terra
Adesso riposano non proprio pacificamente
Mentre provavano il gusto della nostra miseria
Non mi importa se sono già morti
Non era abbastanza per rendermi soddisfatto

Ritornando nelle loro tombe, adesso giaciono
Non è un gioco per il novizio del gioco
Ripetere non è una parola,
per timore che voi sappiate
La punizione del buio infernale e il disprezzo
Ripetere non è una parola detta dal sermone
Una preghiera per i morti,
non si gioca con la morte
Non provare a comprendere
che cosa sia successo
Non puoi capire,
per favore, non capire

Risvegliare i morti – Lo saremo
Risvegliare i morti – Sorgeranno tutti
Risvegliare i morti – Vogliamo risvegliare i morti
Risvegliare i morti

Ho detto le parole di quel che ho fatto
Pensavo fosse figo, pensavo fosse divertente
Le parole che ho detto
hanno cominciato a cambiare
Le sillabe sono riorganizzate
Un linguaggio che non comprendo
Ho chiuso la bocca, non è finito
Le viscere della natura sono spalancate
Non posso muovermi o nascondermi
Non posso credere alle cose che vedo
I morti sono liberi, i morti sono liberi
Ho chiuso i miei occhi e prego che non sia reale
La loro presenza mi fanno rabbrividire
Cosa ho fatto, Signore? Per favore, perdonami
Una volta erano morti, adesso sono vivi
Ho risvegliato i morti, ho risvegliato i morti,
ho risvegliato i morti, ho risvegliato i morti!

Purifica i lebbrosi
Scaccia i demoni
Risveglia i morti!

* traduzione inviata da El Dalla

Tags:, - 76 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .