We are but falling leaves – Sentenced

We are but falling leaves (Non siamo altro che foglie che cadono) è la traccia numero tre dell’ottavo album dei Sentenced, The Funeral Album, pubblicato il 31 maggio del 2005.

Formazione Sentenced (2005)

  • Ville Laihiala – voce
  • Miika Tenkula – chitarra
  • Sami Lopakka – chitarra
  • Sami Kukkohovi – basso
  • Vesa Ranta – batteria

Traduzione We are but falling leaves – Sentenced

Testo tradotto di We are but falling leaves (Tenkula, Lopakka) dei Sentenced [Century]

We are but falling leaves

Think of your lifetime as one day
It’s fading away
The shadows are growing long
Think of existence as a flame
and death as rain
Storm clouds – they ride along

At life’s eve
our flames will cease
Eternally, unavoidably
Eventually all paths will lead
To the cemetery

We are but falling leaves
in the air hovering down
On our way we are spinning around
Scattered fragments of time
Like blinks of an eye we are
That’s all we are

Think of your lifetime as one year
Look autumn is here
Getting colder, the winter’s impending
Your conclusion’s drawing near – certain, austere
Yet is only the circles unending

At life’s eve
our flames will cease
Eternally, unavoidably
Eventually, all paths will lead
to the cemetery
To the prior deceased

We are but falling leaves
in the air hovering down
On our way we will hit the ground
Scattered fragments of time
Like blinks of an eye we are

Just when we realize
that we are alive, we die

Non siamo altro che foglie che cadono

Pensi alla vita intera come ad un giorno
Sta svanendo
Le ombre diventano più grandi
Pensi all’esistenza come un fiamma
e alla morte come pioggia
Nubi di tempesta, viaggiano a lungo

Alla vigilia della vita
le nostre fiamme cesseranno
Eternamente, inevitabilmente
alla fine tutti i sentieri porteranno
al cimitero

Non siamo altro che foglie che cadono
volteggiando nell’aria
Nella nostra strada giriamo in tondo
frammenti sparti
Siamo come battiti di ciglia
Ecco tutto ciò che siamo

Pensate a tutta la vita come un anno
Guarda l’autunno che arriva
Sempre più freddo, l’inverno imminente
La tua fine si avvicina, certo, austera
Eppure sono solo cerchi senza gine

Alla vigilia della vita
le nostre fiamme cesseranno
Eternamente, inevitabilmente
alla fine tutti i sentieri porteranno
al cimitero
verso il precedente defunto

Non siamo altro che foglie che cadono
volteggiando nell’aria
Nella nostra strada finiremo sul terreno
frammenti sparti
Siamo come battiti di ciglia

E proprio quando ci rendiamo conto
di essere vivi, noi moriamo

Tags: - 65 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .