Welcome home (Sanitarium) – Metallica

Welcome home (Sanitarium) (Benvenuto a casa – Manicomio) è la traccia numero quattro del terzo album dei Metallica, Master of Puppets, pubblicato il 3 marzo del 1986.

Formazione dei Metallica (1986)

  • James Hetfield – voce, chitarra
  • Kirk Hammett – chitarra
  • Cliff Burton – basso
  • Lars Ulrich – batteria

Traduzione Welcome home (Sanitarium) – Metallica

Testo tradotto di Welcome home (Sanitarium) (Hetfield, Ulrich, Hammet) dei Metallica [Elektra]

Welcome home (Sanitarium)

Welcome to where time stands still
No one leaves and no one will
Moon is full, never seems to change
Just labeled mentally deranged
Dream the same thing every night
I see our freedom in my sight
No locked doors,
No windows barred
No things to make
my brain seem scarred

Sleep my friend and you will see
That dream is my reality
They keep me locked up in this cage
Can’t they see it’s why
my brain says rage

Sanitarium, leave me be
Sanitarium, just leave me alone

Build my fear of what’s out there
And cannot breathe the open air
Whisper things into my brain
Assuring me that I’m insane
They think our heads are in their hands
But violent use brings violent plans
Keep him tied, it makes him well
He’s getting better, can’t you tell?

No more can they keep us in
Listen, damn it, we will win
They see it right, they see it well
But they think this saves us from our hell

Sanitarium, leave me be
Sanitarium, just leave me alone
Sanitarium, just leave me alone

Fear of living on
Natives getting restless now
Mutiny in the air
Got some death to do
Mirror stares back hard
Kill, it’s such a friendly word
Seems the only way
For reaching out again.

Benvenuto a casa (Manicomio)

Benvenuto dove il tempo si è fermato
Nessuno se ne va e nessuno se ne andrà
La luna è piena non sembra cambiare mai
Etichettato come instabile mentalmente
Ogni notte sogno la stessa cosa
Nel mio mirino posso vedere la nostra libertà
Nessuna porta è chiusa,
nessuna finestra è serrata
Non c’è niente che possa
spaventare il mio cervello

Dormi amico mio e vedrai
Che il sogno è la mia realtà
Mi tengono rinchiuso in questa gabbia
Non capiscono che è per questo che
il mio cervello esprime rabbia?

Manicomio, lasciatemi stare
Manicomio, lasciatemi solo e basta

Costruiscono la mia paura su ciò che c’è fuori
E non riesco a respirare l’aria aperta
Sussurrano cose nella mia testa
Assicurandomi che sono pazzo
Pensano di controllare le nostre menti
Ma un uso violento comporta piani violenti
Tienilo legato, lo fa star bene
Sta migliorando, che ne dici?

Non possono più tenerci rinchiusi
Ascolta, dannazione, vinceremo noi
Vedono giusto, vedono bene
Ma credono che ciò ci salverà dal nostro inferno

Manicomio, lasciatemi stare
Manicomio, lasciatemi solo e basta
Manicomio, lasciatemi solo e basta

Paura di continuare a vivere
I nativi si stanno agitando
L’ammutinamento è nell’aria
Bisogna uccidere qualcuno
Lo specchio riflette un’ immagine dura
Uccidere, sembra una parola così amichevole
Sembra l’unico modo
Per uscirne fuori di nuovo

Tags: - 7.820 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .