When death takes it’s dominion – Kreator

When death takes it’s dominion (Quando la morte si prende il suo dominio) è la traccia numero otto dell’undicesimo album dei Kreator, Enemy of God, pubblicato il 10 gennaio del 2005.

Formazione Kreator (2005)

  • Mille Petrozza – voce, chitarra
  • Sami Yli-Sirniö – chitarra
  • Christian Giesler – basso
  • Jürgen Reil – batteria

Traduzione When death takes it’s dominion – Kreator

Testo tradotto di When death takes it’s dominion (Petrozza) dei Kreator [SPV]

When death takes it’s dominion

The best minds of a generation
slowly disappeared
For every dream that died a fratured soul
All that people fought for lost
it’s meaning through the years
And those who stood as one
turned into acrimonious foes

Where is resistance?
Wiped out and killed
Obey discipline, fear
Facing the end of moral ideals

I come to reclaim
The whole planet and its kingdoms
When Death takes its dominion
Now, bow down I will reign
Golden cities to oblivion
When death takes
its dominion through hate

Colonies force fed illusion,
hooked upon the line
Denounce all, devils left to judge
Dark wings unfurl,
cast the shadow of shameful decline
Yesterdays legends embrace
the warmth of mighty death

Where is resistance?
Wiped out and killed
Obey discipline, fear
Facing the end of morals and ideals

I come to reclaim
The whole planet and its kingdoms
When Death takes its dominion
Now, bow down I will reign
Golden cities to oblivion
When death takes
its dominion through hate

Ideologies and concepts failed
A sycophantic feast
Laid before his royal satanic grace
A dark reality penetrates,
a protest of deceit
Imperialists and subjects face to face
Terror is the shadow of our fear
Terror is the shadow

When death takes its dominion
Everything dies!!!

Quando la morte si prende il suo dominio

Le migliori menti di una generazione
sono scomparse lentamente
Un’anima fratturata per ogni sogno che è morto
E tutta quella gente che ha combattuto per poi
perdere il loro significato attraverso gli anni
E coloro che rimanevano in piedi, come una sola
persone, si sono trasformati in facce acrimoniose

Dov’è la resistenza?
Cancellata e uccisa
Obbedisci con disciplina, abbi paura
Affrontando la fine degli ideali morali

Vengo a reclamare
L’intero pianeta e i suoi regni
Quando la morte si prende il suo dominio
Adesso inginocchiati, io regnerò
Città d’oro nell’oblio
Quando la morte si prende
il suo dominio attraverso l’odio

Le colonie ci hanno nutrito con l’illusione,
ci hanno agganciato alla linea
Denuncio tutto, sono rimasti i diavoli a giudicare
Oscure ali si spiegano,
scende l’ombra del vergognoso declino
Le leggende dello ieri abbracciano
il calore di una morte coraggiosa

Dov’è la resistenza?
Cancellata e uccisa
Obbedisci con disciplina, abbi paura
Affrontando la fine degli ideali morali

Vengo a reclamare
L’intero pianeta e i suoi regni
Quando la morte si prende il suo dominio
Adesso inginocchiati, io regnerò
Città d’oro nell’oblio
Quando la morte si prende
il suo dominio attraverso l’odio

Le ideologie e i concetti sono falliti
Una festa ruffiana
Svolta davanti a sua maestà satanica
Un’oscura realtà penetra,
una protesta fatta di falsità
Imperialisti e soggetti faccia a faccia
Il terrore è l’ombra delle nostre paure
Il terrore è l’ombra

Quando la morte si prende il suo dominio
Tutto muore!!!

Tags: - 58 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .