When the crowds are gone – Savatage

When the crowds are gone (Quando il pubblico se n’è andato) è la traccia numero quattro del sesto album dei Savatage, Gutter Ballet, uscito il 1 dicembre 1989.

Formazione dei Savatage (1989)

  • Jon Oliva – voce, pianoforte
  • Criss Oliva – chitarre
  • Chris Caffery – chitarre, tastiere
  • Johnny Lee Middleton – basso
  • Steve Wacholz – batteria

Traduzione When the crowds are gone – Savatage

Testo tradotto di When the crowds are gone (J.Oliva, C.Oliva, O’Neill) dei Savatage [Atlantic]

When the crowds are gone

I don’t know where the years have gone
Memories can only last so long
Like faded photographs,
forgotten songs
And the things I never knew
When the skin is thin, the heart shows through
Please believe me what I tell you is true

Where’s the light, turn then on again
One more night to believe and then
Another note for my requiem
A memory to carry on
The story’s over when the crowds are gone

All my friends have been crucified
They made life a long suicide true
Guess we never figured out the rules
But I’m still alive and
my fingers feel
I’m gonna play on till
the final reel’s through
And read the credits from a different view

Where’s the lights, turn them on again
One more night to believe and then
Another note for my requiem
A memory to carry on
The story’s over when the crowds are gone

When the crowds are gone
And I’m all alone
Playing a final song
Now that the lights are gone
Turn them on again
One more time for me my friend
Turn them on again
I never wanted to know
Never wanted to see
I wasted my time
till time wasted me
Never wanted to go
Always wanted to stay
Cause the person I am
are the parts that I play
So I play and I plan
And hope and I scheme
To the lure of a night
Filled with unfinished dreams
And I’m holding on tight
To a world gone astray

As they charge me for years
I can no longer pay

And the lights
Turn them off my friend
And the ghosts
Well just let them in
Cause in the dark
It’s easier to see

Quando il pubblico se n’è andato

Non so dove sono andati a finire tutti questi anni
Solo i ricordi possono durare così a lungo
Proprio come fotografie sgualcite
e canzoni dimenticate
E proprio come le cose che non ho mai saputo
Quando la pelle è sottile, il cuore traspare
Vi prego, credetemi, ciò che vi dico è vero

Dov’è la luce? Accendetela ancora
Ancora un’altra notte per credere e poi
Un’altra nota per il mio requiem
Un ricordo da portarsi dietro
La storia finisce quando il pubblico se n’è andato

Tutti i miei amici sono stati crocifissi
Hanno reso la loro vita un vero lungo suicidio
Credo che non abbiamo mai compreso le regole
Ma sono ancora vivo e
ho ancora il senso del tatto
E continuerò a suonare
finché il nastro non sarà finito
E leggerò i titoli di coda da un altro punto di vista

Dov’è la luce? Accendetela ancora
Ancora un’altra notte in cui crederci e poi
Un’altra nota per il mio requiem
Un ricordo da portarsi dietro
La storia finisce quando il pubblico se n’è andato

Quando il pubblico se n’è andato
E sono tutto solo
Suono una canzone d’addio
Adesso che le luci si sono spente
Accendetele ancora
Ancora una volta per me, amici miei
Accendetele ancora
Non ho mai voluto sapere
Non ho mai voluto vedere
Ho voluto sprecare il mio tempo
finché il tempo non mi ha consumato
Non ho mai voluto andarmene
Ho sempre voluto restare
Perché la persona che sono
è una parte che recito
E così recito e pianifico
E spero e faccio degli schemi
Per il richiamo di una notte
Piena di sogni incompleti
E sto tenendo duro
In un mondo che si è perso

E mentre loro mi fano pagare per anni
Io non posso più pagare

E le luci…
Spegnile, amico mio
E i fantasmi
Beh, falli entrare
Perché nel buio
È più facile vedere

Tags: - 2.121 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .