Wrath of the Norsemen – Amon Amarth

Wrath of the Norsemen (L’ira degli uomini del Nord) è la traccia numero otto dell’ottavo album degli svedesi Amon Amarth, Surtur Rising uscito il 29 marzo 2011.

Formazione degli Amon Amarth (2011)

  • Johan Hegg – voce
  • Olavi Mikkonen – chitarra
  • Johan Soderberg – chitarra
  • Ted Lundström – basso
  • Frederik Andersson – batteria

Traduzione Wrath of the Norsemen – Amon Amarth

Testo tradotto di Wrath of the Norsemen degli Amon Amarth [Metal Blade]

Wrath of the Norsemen

My head hurts like hell
Can’t open my eyes
My clothes are all wet
And I’m freezing right through
Don’t know where I am
Or how to get home
My arms they’re so numb
And it’s hard to get up

My muscles they ache
With every move
I stand on my feet
But my knees feel so weak

Somebody wake me
From this horrible dream
Somebody save me
From this terror I feel

I stumble around
on the soft muddy ground
I call out the name
of the friends I can’t find
but only the wind
And the ravens reply

With every gasp
with every breath
smoke fills my lungs
and my intestines wrench
With every gasp
the sweet taste of death
The air is full of a thick
pungent stench

So comes then rain
it’s colder than ice
I wash off my face
and open my eyes
And then I see
but wish I were blind

They are all dead
there’s blood everywhere
The Norsemen they left
only death and despair
A stench of flesh
that fills the Autumn air

Somebody wake me
From this horrible dream
Somebody save me
From this terror and pain
No one can save me
From this horrible dream
No one can hear me
Or my heart wrenching screams

L’ira degli uomini del Nord

La testa mi fa male come l’inferno
Non riesco ad aprire i miei occhi
I miei vestiti sono tutti bagnati
E mi sto congelando
Non so dove mi trovo
O come tornare a casa
Le mie braccia sono così insensibili
Ed è difficile alzarsi

I miei muscoli mi fanno male
ad ogni movimento
Mi alzo in piedi
Ma le mie ginocchia sono molto deboli

Qualcuno mi svegli
Da questo sogno orribile
Qualcuno mi salvi
Da questo terrore che provo

Inciampo e cado
sul morbido terreno morbido
Chiamo il nome
degli amici che non riescono a trovare
ma solo il vento
E i corvi rispondono

Con ogni rantolo
con ogni respiro
il fumo riempie i miei polmoni
ed il mio intestino si torce
Con ogni rantolo
il dolve gusto della morte
L’aria è piena di un pesante
fetore pungente

Quindi arriva la pioggia
più fredda del ghiaccio
Mi lavo la faccia
ed apro gli occhi
E poi vedo
ma vorrei essere cieco

Sono tutti morti
c’è sangue dappertutto
Gli uomini del Nord hanno lasciato
solo morte e disperazione
Un puzzo di carne
che riempie l’aria d’autunno

Qualcuno mi svegli
Da questo sogno orribile
Qualcuno mi salvi
Da questo terrore e dolore
Nessuno può salvarmi
Da questo sogno orribile
Nessuno può sentirmi
O le mie strazianti urla

Tags: - 180 visite

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Canzoni metal consiglia per la visualizzazione del sito di utilizzare Firefox o Chrome. .