A simple mistake – Anathema

A simple mistake (Un semplice errore) è la traccia numero sette dell’ottavo album degli Anathema, We’re Here Because We’re Here, pubblicato il 31 maggio del 2010.

Formazione Anathema (2010)

  • Vincent Cavanagh — voce, chitarra
  • Daniel Cavanagh — chitarra
  • Jamie Cavanagh — basso
  • John Douglas — batteria
  • Lee Douglas — voce
  • Les Smith — tastiere

Traduzione A simple mistake – Anathema

Testo tradotto di A simple mistake (D.Cavanagh) degli Anathema [Kscope]

A simple mistake

Life is eternal!

Think for yourself,
you know what you need in this life.
See for yourself to feel,
your soul come alive tonight.

Here in moments we share,
trembling between the worlds we stare
Out at starlight enshrined,
veiled like diamonds in time.

Time can be the answer,
take a chance or lose it all.
It’s a simple mistake to make,
to create love and to fall.

So rise and be your master,
because you don’t need to be a slave.
Of memory ensnared,
in a web, in a cage.

I have found my way to fly,
free from constraints of time.
I have soared through the sky,
seen life far below in mind.

Breathed in truth, love, serene,
sailed on oceans of belief.
Searched and found life inside,
we’re not just a moment in time.

Time can be the answer,
take a chance or lose it all.
It’s a simple mistake to make,
to create love and to fall.

So rise and be your master,
because you don’t need to be a slave.
Of memory ensnared,
in a web, in a cage
In a web, in a cage
In a web, in a cage
In a web, in a cage

It’s never too late…

[Spoken words from
“Defending Middle-Earth Tolkien:
Myth and Modernity” by Patrick Curry:]

“Despair is for people who know,
beyond any doubt,
what the future is going to bring.

Nobody is in that position!

So despair is not
only a kind of sin,
theologically, but also a simple mistake,
because nobody actually knows.

In that sense there always is hope.”

Un semplice errore

La vita è eterna!

Rifletti su te stesso
sai di cosa hai bisogno in questa vita
Guarda in te stesso e senti
la tua anima tornare in vita stanotte

Qui nei momenti che condividiamo,
tremiamo in mezzo ai mondi fissiamo
la luce delle stelle incastonata
velata come diamanti nel tempo

Il tempo può essere la risposta,
cogliere l’occasione o perdere tutto
È un semplice errore da fare,
creare amore e cadere

Quindi alzati e sii il tuo padrone
perché non hai bisogno di essere uno schiavo
dei ricordi, intrappolato
in una rete, in una gabbia

Io ho trovato un modo per volare
libero dalle costrizioni del tempo
Mi sono levato nel cielo
e guardato la vita in basso nella mia mente

Respirato nella verità, amore, serenità,
navigato in oceani di fede
ho cercato e trovato la vita dentro di me
non siamo solo un momento nel tempo

Il tempo può essere la risposta,
cogliere l’occasione o perdere tutto
È un semplice errore da fare,
creare amore e cadere

Quindi alzati e sii il tuo padrone
perché non hai bisogno di essere uno schiavo
dei ricordi, intrappolato
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia

Non è mai troppo tardi.

[Parole dal libro
“La difesa delle Terre di Mezzo di Tolkien:
Miti e Modernità” di Patrick Curry:]

“La disperazione è per le persone che sanno,
oltre ogni dubbio,
cosa porterà il futuro.

Nessuno è in quella posizione!

Quindi la disperazione non è
solo una specie di peccato,
teologicamente, ma anche un semplice errore,
perché nessuno lo sa davvero.

In questo senso c’è sempre speranza.”

Tags: - Visto 33 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .