Angel of mercy – Running Wild

Angel of mercy (Angelo della misericordia) è la traccia numero due del tredicesimo album dei Running Wild, Rogues en Vogue, pubblicato il 21 febbraio del 2005.

Formazione Running Wild (2005)

  • Rolf Kasparek – voce, chitarra
  • Peter Pichl – basso
  • Mattias Liebetruth – batteria

Traduzione Angel of mercy – Running Wild

Testo tradotto di Angel of mercy dei Running Wild [GUN Records]

Angel of mercy

Coating evil plans
in a world of shaking hands
Trying hard to feed the fire,
keeping strife alive

Man kept in the dark
with the force of breaking hearts
Quarrel of every kind
to confuse and twist the mind

Silver shiny wings
bathed in fire
Godly weapons speak
to break the chains of darkness

Angel of mercy
won’t you spread your wings?
Flying high on a silverclouded beam
Angel of mercy
won’t you cut that strings?
That feeds the dark and
keeps the world in chains

Lies of deepest dye,
no need to reason why
Manipulating rules,
enslaving common sense
Forcing upon all man
their evil bullshit then
Court jesters never reign,
they die away in pain

Silver shiny wings
bathed in fire
Godly weapons speak
to break the chains of darkness

Angel of mercy
won’t you spread your wings?
Flying high on a silverclouded beam
Angel of mercy
won’t you cut that strings?
That feeds the dark and
keeps the world in chains

Angelo della misericordia

Cospargendo di piani malvagi
un mondo di mani tremanti
Sforzandosi di alimentare il fuoco
mantenendo vivo il conflitto

L’uomo è rimasto al buio
con la forza dei cuori spezzati
Litigio di ogni tipo
per confondere e distorcere la mente

Lucenti ali d’argento
bagnate nel fuoco
Le armi divine parlano
per spezzare le catene dell’oscurità

Angelo della misericordia
non allargherai le tue ali?
Vola alto su un raggio argentato
Angelo della misericordia
non taglierai quelle corde?
Che alimentano l’oscurità
e tengono il mondo in catene

Bugie da cima a fondo
non c’è bisogno di ragionare sul perché
Regole manipolate
asservimento del buon senso
Costringendo tutti gli uomini
alle loro cazzate malvagie
I giullari di corte non regnano mai
loro muoiono nel dolore

Lucenti ali d’argento
bagnate nel fuoco
Le armi divine parlano
per spezzare le catene dell’oscurità

Angelo della misericordia
non allargherai le tue ali?
Vola alto su un raggio argentato
Angelo della misericordia
non taglierai quelle corde?
Che alimentano l’oscurità
e tengono il mondo in catene

Cosa ne pensi?
[Totale: 0 Media: 0]
Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *