Another day, another way – Volbeat

Another day, another way (Un altro giorno, un’altra strada) è la traccia numero due del primo album dei Volbeat, The Strength / The Sound / The Songs, pubblicato il 26 settembre del 2005.

Formazione Volbeat (2005)

  • Michael Poulsen – voce, chitarra
  • Franz Gottschalk – chitarra
  • Anders Kjølholm – basso
  • Jon Larsen – batteria

Traduzione Another day, another way – Volbeat

Testo tradotto di Another day, another way (Poulsen, Larsen, Kjølholm, Gottschalk) dei Volbeat [Rebel Monster Records]

Another day, another way

Jumping on the next train
And for a moment
I just don’t know where I am
Sick and tired of seeing good people
Bending over for the system that I hate

Never meant to break your heart
But for a moment I just know I have
Give me time to cope my mind
And finding faults for the reason
To why I leave

Must leave when I’m going strong

Lead me away and I shall call love on you
Leave me the way that I still burn over you
I’ve been aware

Sitting here in county jail
I should have been with you
But that’s just how I am
Ain’t no one to go my bail
But at least I know just when
And how I leave

Must leave when I’m going strong

Lead me the way
and I shall call love on you
Leave me the way that I still burn over you
Well I’ve been awaiting for years
And I still call love on you
Leave me the way that I still burn over you

Well I’ve been aware

Un altro giorno, un’altra strada

Salto sul prossimo treno
e per un attimo
Non so davvero dove sono
Nauseato e stanco di vedere brave persone
Piegarsi al sistema che odio

Mai voluto spezzarti il cuore
Ma per un momento so solo che lo ho fatto
Dammi il tempo di affrontare la mia mente
e trovare difetti sul motivo
del perché mi allontano

Devo lasciare quando sto avendo successo

Portami via e potrei chiamare l’amore su di te
Lasciami il modo che ancora bruci su di te
Sono stato consapevole

Seduto qui in questa cella
dovrei essere stato con te
Ma è proprio così come sono
Non c’è nessuno che paga la cauzione
Ma almeno so quando
E come me ne vado

Devo lasciare quando sto avendo successo

Mostrami la strada
e potrei chiamare l’amore su di te
Lasciami il modo che ancora bruci su di te
Beh ho aspettato per anni
E ancora chiamo l’amore su di te
Lasciami il modo che ancora bruci su di te

Beh, sono stato consapevole

Tags: - Visto 219 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .