Beyond me – After Forever

Beyond me (Oltre la mia comprensione) è la traccia numero undici del primo album degli After Forever, Prison of Desire pubblicato il 24 aprile del 2000. Al brano partecipa la cantante Sharon den Adel.

Formazione After Forever (1996)

  • Floor Jansen – voce
  • Mark Jansen – chitarra, voce
  • Sander Gommans – chitarra
  • Luuk van Gerven – basso
  • Joep Beckers – batteria
  • Jack Driessen – tastiere

Traduzione Beyond me – After Forever

Testo tradotto di Beyond me (M. Jansen, F. Jansen) degli After Forever [Transmission]

Beyond me

I know I’m alone,
but somebody’s watching me
Follows me everywhere I go
A cold flow
surprised again, I shiver
The presence of something,
I can hear it’s breathing

Leave me alone, wherever you came from
Hearing so much voices, no one’s talking

Running for something, nothing,
in the black of the night
Creeps around you,
the invisible force that makes you crazy
I can’t remember how it feels
to be warm, to be alone…
Without that fear deep inside me

Icons of death float
on beyond me
whispering my name
and breathing my fear

The menace of insanity
Inner voices cry out for action
Defenseless as I am
Lost in the alleged paradise

I’m not sure if I am here or elsewhere
Searching for satisfaction
Beyond the frontiers of my comprehension

Leave me alone, wherever you came from
Hearing so much voices, no one’s talking

Leave me alone, wherever you came from
Hearing so much voices, no one’s talking

Leave me alone

Oltre la mia comprensione

So che sono sola,
ma qualcuno mi sta guardando
Mi segue ovunque vado
Uno spiffero freddo
mi sorprende nuovamente, tremo
La presenza di qualcosa,
posso sentire che sta respirando

Lasciami stare, da dovunque tu venga
Sento così tante voci, nessuno parla

Scappo per qualcosa, nulla,
nel nero della notte
Ti striscia intorno,
l’invisibile forza che ti fa impazzire
Non posso ricordare cosa si prova
ad essere al caldo, ad essere sola…
Senza quella paura nel profondo intimo

Icone di morte fluttuano
oltre la mia comprensione
Mormorando il mio nome
ed respirando la mia paura

La minaccia della pazzia
Voci interiori incitano all’azione
Sono senza difesa
Persa nel presunto paradiso

Non sono sicura se sono qui o altrove
Cerco soddisfazione
Oltre i limiti della mia comprensione

Lasciami stare, da dovunque tu venga
Sento così tante voci, nessuno parla

Lasciami stare, da dovunque tu venga
Sento così tante voci, nessuno parla

Lasciami stare

* traduzione inviata da Alberto

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

??!