Black label – Lamb Of God

Black label (Etichetta nera) è la traccia che apre il primo album dei Lamb Of God, New American Gospel, pubblicato il 26 settembre del 2000. Il brano compare nella colonna sonora del videogioco Tony Hawk’s Underground 2,

Formazione Lamb Of God (2000)

  • Randy Blythe – voce
  • Willie Adler – chitarra
  • Mark Morton – chitarra
  • John Campbell – basso
  • Chris Adler – batteria

Traduzione Black label – Lamb Of God

Testo tradotto di Black label (Blythe, W.Adler, Morton, C.Adler, Campbell) dei Lamb Of God [Metal Blade]

Black label

The human confrontation, I’ve build a phobia.
It takes my essence somewhere,
Somewhere to take control.

I may be far from rocking.
I am the one alone.
I may be far behind lines.
And made them turn away.

I want to know, hey you, watch out!
I’ve made them turn to cripple,
hey you, watch out!
When I will know, who’ll know, back fight!
Why time would let me
die to control.

I fear nothing, why don’t you know!?
I rip my mind and why don’t you bleed!?
I fear no one, why you turn back!?
I may not stop.

My freedom can’t contain but tell me,
The pain I liberate,
Riff hostility to anyone
Has made us so much hate.
I made them turn from hate but tell me
The pain and suffering
I made them turn from hate but tell me
The pain and suffering
I… know.

[The official released booklet lyrics:]

The human condition
is inherit claustrophobia
Compression of my space
made complete
I would rip out my own entrails
by hand just to be alone
Inanity rolls total through this sphere
Ostracized for clarity of vision
A dream unrealized of solitude
that I should descend into autonomy
and know the pain
of fellowship no more
I feel nothing but a lack of space
Paradox of socialization
results in duress
Rife with hostility,
what has caused me so much hate?
Humanity, exterminate with extreme prejudice

Etichetta nera

Il confronto umano, ho costruito una fobia
Da qualche parte prende la mia essenza
da qualche parte prende il controllo

Potrei essere lontano dal dondolio
Io sono l’unico
Potrei essere molto indietro alle linee
e le ho fatte allontanare

Voglio sapere, ehi tu, stai attento!
Li ho fatti diventare storpi
ehi tu, stai attento!
Quando lo saprò, chi lo saprà, combatterà!
Perchè il tempo dovrebbe lasciarmi
morire per il controllo

Non ho paura di nulla, perché non lo sai?
Mi lacero la mente e perché non sanguini?
Non tempo nessuno, perché non torni indietro?
Non posso fermarmi

La mia libertà non può contenermi ma dirmi
il dolore che libero
La diffusa ostilità verso chiunque
ci ha fatto odiare davvero tando
Li ho fatti trasformare dall’odio ma dimmi
Il dolore e la sofferenza
Li ho fatti trasformare dall’odio ma dimmi
Il dolore e la sofferenza
Lo… so.

[Liriche dal libretto ufficiale:]

La condizione umana
è ereditata dalla claustrofobia
La compressione del mio spazio
è stata completata
Voglio strapparmi le viscere
con le mie mani solo per essere da solo
L’idiozia rotola tutta attraverso questa sfera
Bandita dalla chiarezza di visione
Un sogno di solitudine irrealizzato che
dovrei diminuire nella autonomia
E conosco la sofferenza dovuta
ad un amicizia che non c’è più.
Non sento nient’altro che mancanza di spazio
Il paradosso della socializzazione
porta alla costrizione
Dilaga con l’inimicizia ,
che cosa ha causato in me tanto odio?
Umanità. Estirpata dall’estremo pregiudizio

Tags: - Visto 687 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .