Blood on ice – Bathory

Blood on ice (Sangue sul ghiaccio) è la traccia numero due e quella che da il nome al nono album dei Bathory, pubblicato il 27 maggio del 1996.

Formazione Bathory (1996)

  • Quorthon – voce, chitarra
  • Kothaar – basso
  • Vvornth – batteria

Traduzione Blood on ice – Bathory

Testo tradotto di Blood on ice (Quorthon) dei Bathory [Black Mark Production]

Blood on ice

The old Crow’s cry the first warning
The rumbling frozen ground the last.
Hooves thundering on the three feet snow,
The icy dawn yet to begin.

Bursting through the icy morning
four times five black shadows ahorse.
Steel glimmering in the awakening sun’s light,
And blood colours the white snow red.
Cries echo through the dark deep woods.
Open wounds steam
in the cold morning air,
And the new day was greeted with a burden
both raped and dead.

Long scalps hung by
the old twin headed Beast’s standard black.
Women and children brought far
north into the land of no turning back
The burning village spread
by the wind across the tundra

Cry old crow cry…

Long tall beautiful people
fallen lifeless to the ground
Headless scattered
still graceful bodies.
Blood coloured the white snow all around.
Through the dark deep woods
to the mountains towering to the sky
The wind carries the quest for revenge
and the tale of Blood on Ice.

The Eternal deep dark Woods…
Late daytime…

Sangue sul ghiaccio

Il canto del vecchio corvo è il primo avvertimento
E il rimbombo del terreno congelato è l’ultimo
Gli zoccoli tuonano sulla neve alta un metro
L’alba di ghiaccio deve ancora iniziare

Venti ombre di cavalli
appaiono nel freddo mattino
L’acciaio risplende alla luce del sole appena sorto
E il sangue colora la neve di rosso
Le urla riecheggiano nei profondi boschi oscuri
Le ferite aperte fumano
alla fredda aria del mattino
E il nuovo giorno venne accolto con un fardello
Di uomini morti e donne stuprate

Dei lunghi scalpi vennero appesi
per la bestia dalle due teste nera
Le donne e i bambini vennero portati
nel lontano nord, nella terra del non ritorno
Il villaggio in fiamme venne
sparso per la tundra dal vento

Canta, vecchio corvo, canta…

Alte e magnifiche persone
caddero a terra, senza vita
I loro corpi erano decapitati e feriti,
eppure ancora imponenti e armoniosi
E il sangue colorava la neve attorno a loro
Tra le oscure e profonde foreste
fino alle montagne che toccano il cielo
Il vento porta la ricerca di vendetta
e la saga del Sangue su Ghiaccio

“Le eterne e profonde foreste…
Nel tardo pomeriggio…

Tags:, - Visto 51 volte

Commenta o correggi un errore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un sito fatto col ♥ per amore del metal e hard rock! I diritti d'autore del materiale contenuto nel sito appartengono ai diretti proprietari. Il sito è amatoriale e assolutamente non a scopo di lucro. I testi sono stati tradotti per puro scopo didattico (comprensione del testo). Si consiglia di utilizzare Firefox o Chrome. .